ingredienti
  • Farina 00 180 gr • 36 kcal
  • Acqua 200 ml • 0 kcal
  • Lievito di birra fresco 5 gr • 750 kcal
  • Salame a cubetti 200 gr • 359 kcal
  • Sale q.b • 0 kcal
  • Olio per friggere q.b
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le frittelle al salame sono uno sfizioso antipasto al quale è difficile resistere: una variante delle celebri zeppole salate napoletane, che si può farcire con gli ingredienti più disparati. Se nella versione di mare si arricchiscono con le alghe, in questa preparazione le abbiamo farcite con del gustoso salame italiano, per renderle ancora più golose: fritte in abbondante olio di semi, risulteranno croccanti fuori e morbide all'interno. Potete anche servirle per un ricco aperitivo, o come snack pomeridiano: piaceranno sia agli adulti sia ai bambini. Ecco come realizzarle alla perfezione.

Come preparare le frittelle al salame

Per preparare l’impasto delle frittelle, fate sciogliere il lievito di birra in una ciotola con acqua a temperatura ambiente (1).

Aggiungete la farina poco alla volta (2) continuando a mescolare.

Aggiungete la farina poco alla volta (2) e amalgamente per bene.

Salate e continuare ad amalgamare bene gli ingredienti facendo attenzione a non creare grumi. Riponete il composto in frigo per circa un ora ( 3).

Tagliate il salame a tocchetti non troppo grandi, levando anche la buccia esterna (4).

Aggiungete il salame alla pastella (5).

Aggiungete il pepe, nella quantità che desiderate, (6) al composto.

In una pentola con abbondate olio caldo riversate porzioni di pastella con l’aiuto di un cucchiaio (7). Lasciate cuocere finché non saranno abbastanza dorate: dovranno essere completamente immerse. Riponete le frittelle su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Salate leggermente in superficie e servitele le vostre frittelle al salame ben calde (8).

Consigli

I dosaggi proposti sono per una decina di frittelle: vi consigliamo di friggere pochi pezzi per volta, a una temperatura compresa fra 160 °C e 180 °C. Una volta dorate, scolate le frittelle su carta assorbente e salate immediatamente: fate attenzione alle dosi di sale, perché il composto della pastella è già salato; potete anche ometterlo del tutto in superficie.

La pastella non dovrà essere né troppo liquida né troppo densa: se risulta troppo fluida aggiungete della farina, meglio se setacciata. Se risulta troppo compatta, invece, aggiungete dell'acqua poco per volta.

Potete arricchire le vostre frittelle come preferite: aggiungendo, ad esempio, dei tocchetti di scamorza affumicata oppure delle erbe aromatiche come timo e rosmarino. Per una sferzata di sapore in più potete anche grattugiare del parmigiano o del pecorino direttamente nella pastella. se volete prepararle in versione vegetariana, potete farcirle con olive, funghi appena saltati in padella oppure con le verdure che amate di più.

Conservazione

Le frittelle di salame possono essere conservate per circa 3-4 giorni a temperatura ambiente per in un contenitore ermetico. Vi consigliamo comunque di gustarle subito, per evitare che perdano la loro irresistibile consistenza.