25 Gennaio 2022 11:00

Errori da non fare per cucinare le patate al forno

Cinque errori da non commettere per portare in tavola delle patate al forno perfette: ecco come servire delle patate al forno croccanti, dorate e incredibilmente saporite.

A cura di Rossella Croce
106

Immagine

Uno dei contorni più amati, tra le ricette che più facilmente mettono d'accordo grandi e piccini e che non passano mai di moda: parliamo di patate al forno, croccanti, dorate, profumate e golose patate al forno. A spicchi o a cubetti, aromatizzate con spezie o arricchite con erbe e profumi, le patate al forno sono buone sempre, purché siano preparate correttamente e senza errori.

Preparare delle buone patate al forno, fragranti e croccanti al punto giusto potrebbe sembrarci banale: eppure anche nelle ricette più semplici occorre seguire regole ben precise ed evitare errori grossolani che potrebbero rovinare tutto il lavoro. Come possiamo impedire alle nostre patate di attaccarsi al fondo? Quale taglio e quale condimento è preferibile scegliere? Qual è il trucco per avere delle patate croccanti? Se volete davvero stupire i vostri commensali con delle patate al forno perfette, è arrivato il momento di rispondere a queste e altre domande.

1. Usare patate vecchie

Immagine

Sapete di cosa sono ricche le patate? No, non stiamo parlando di gusto (quello lo diamo per scontato) bensì di amido, uno dei peggiori nemici della croccantezza e doratura delle patate al forno. Come fare allora? Non tutte le patate sono uguali e senza dubbio quelle più vecchie contengono una maggiore concentrazione di amido, risultano quindi più "farinose" e, una volta in teglia, tendono ad attaccarsi sia al fondo sia tra loro: più che un contorno ben fatto, un vero disastro. Per delle patate al forno croccanti che restino sode in cottura, scegliete patate nuove, meglio se a pasta gialla, la migliore per questo tipo di preparazione. Nel caso scegliate delle patate novelle, non sprecate tempo ed evitate di sbucciarle: tagliatele semplicemente a metà, lasciando la buccia, si rivelerà un elemento vincente.

2. Il taglio

Immagine

Vi è mai capitato di trovare nella stessa porzione di patate al forno alcune cotte a puntino, altre ancora un po' crude al centro e altre ancora un po' bruciacchiate? L'errore è presto detto: sono state tagliate diversamente e la legge del forno dice chiaramente che "a differenti grandezze corrispondono diverse cotture, senza se e senza ma". Una volta sbucciate le patate, affilate i coltelli e tagliatele a cubetti non troppo grandi né troppo piccoli, oppure più semplicemente a spicchi: qualunque sia il taglio che deciderete di scegliere, l'importante è che sia uniforme.

3. Dimenticare l'ammollo

Immagine

Un errore molto comune quando si tratta di patate al forno, forse dettato dalla fretta, è non lasciarle in ammollo prima della cottura. Tenere le patate in acqua fredda per circa 15 minuti prima di condirle e metterle in forno è essenziale per ottenere la giusta nota croccante: l'acqua infatti aiuta le patate a rilasciare gli amidi (vi ricorda per caso l'errore numero uno?) e quindi la componente farinosa che, come abbiamo visto, causa la rottura delle patate durante la cottura. Lasciate le patate in ammollo e, una volta trascorso il tempo necessario, scolate e tamponatele con un foglio di carta assorbente: ora sono pronte per essere condite, vediamo come.

4. Attenzione al condimento: quando, come e quanto

Immagine

Il condimento è un atto decisivo, il momento che può rendere le vostre patate al forno il miglior condimento della vostra vita o una pietanza triste e poco invitante. Dopo averle scolate e asciugate, mettetele in una ciotola, aggiungete un "filo" generoso di olio extravergine di oliva, il sale e mescolate fino a quando tutte le patate non saranno condite e unte al punto giusto, solo quel punto potrete prendere la teglia.

Erbe, spezie e aromi? Crediamo sia un'ottima idea ma anche in questo caso è importante avere stile: preparate un trito di rosmarino, aglio, salvi o timo (solo per citarne alcune), unitele al sale e distribuitele in modo uniforme sulle patate; anche in questo caso, servitevi di una ciotola e dopo aver aggiunto l'olio mescolate (con le mani, meglio) per avere un condimento uniforme, prima di adagiare le patate nella teglia e infornare. In alternativa usate le erbe intere, legate con uno spago, in modo da toglierle prima di servirle.

5. Dargli il giusto spazio

Immagine

Fin qui tutto bene, ora tocca disporle sulla teglia: gesto apparentemente banale, ma di grande importanza. Le patate, per cuocere in modo uniforme, diventare croccanti, dorate e allietare i nostri palati, devono necessariamente essere disposte in un solo strato; adagiatele con cura nella teglia facendo attenzione a non ammassarle: in questo modo potranno ricevere la stessa quantità di calore e non correrete il rischio di portare in tavola una porzione di patate bollite.

106
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
106