ingredienti
  • Per la crostata morbida
  • Uova medie 2 • 600 kcal
  • Zucchero 125 gr • 750 kcal
  • Olio di semi 40 gr • 690 kcal
  • Latte a temperatura ambiente 30 ml
  • Farina 00 140 gr • 36 kcal
  • Lievito per dolci in polvere 6 gr
  • Burro q.b. • 380 kcal
  • Per la crema pasticciera
  • Tuorli 4 • 63 kcal
  • Latte 500 gr • 286 kcal
  • Amido di mais (maizena) 40 gr
  • Zucchero 120 gr • 750 kcal
  • Vanillina 1 bustina • 750 kcal
  • Per la decorazione
  • Pinoli q.b. • 595 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata della nonna morbida è un dolce soffice e davvero irresistibile. Si tratta di una variante della classica torta della nonna: con la ricetta originale condivide la deliziosa farcitura di crema pasticciera e pinoli, ma il guscio croccante di frolla viene qui sostituito da una base morbida e dalla consistenza quasi impalpabile. Una torta da credenza semplice e genuina, che conquisterà grandi e piccini: gustatela a colazione o a merenda, in accompagnamento a una tazza di caffellatte o infuso bollente, ma è talmente scenografica che farete un figurone se servita a fine pasto in occasione di una cena speciale o di festa. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la crostata della nonna morbida

In una ciotola montate le uova e lo zucchero con le fruste elettriche (1), fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete l'olio (2), il latte e proseguite a lavorare.

Unite la farina setacciata (3) e poi il lievito, mescolando fino a ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Imburrate lo stampo e versate all'interno il composto (4). Infornate a 180 °C e fate cuocere per circa 20 minuti. Trascorso il tempo di cottura, sfornate la crostata, lasciatela raffreddare e poi toglietela dello stampo.

Preparate la crema pasticciera: versate il latte in un pentolino (5), aggiungete la vanillina e lasciate scaldare a fuoco dolce.

Nel frattempo in una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero; aggiungete la maizena setacciata (6) e amalgamate fino a ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Versate lentamente il latte (7), quindi rimettete il composto sul fuoco e fatele cuocere, mescolando in continuazione, fino ad addensamento.

Appena la crema sarà pronta, versatela in una ciotola e copritela con un foglio di pellicola trasparente, per evitare la formazione della pellicola in superficie (8). Lasciate raffreddare.

Versate la crema al centro della vostra crostata morbida, decorate con zucchero a velo e pinoli e servite (9). 

Consigli

Per questa ricetta utilizzate uno stampo da 22 cm di diametro con la scanalatura: in questo modo si formerà all'interno della base morbida lo spazio per contenere il ripieno.

Se la crema risultasse troppo liquida, aggiungete in cottura 1 cucchiaio di farina. Nel caso in cui invece dovesse perdere di consistenza dopo la cottura, fate ammollare un foglio di gelatina per dolci in acqua fredda, quindi strizzatelo, scioglietelo in microonde e aggiungetelo al composto. A questo punto lasciatelo addensare per almeno 2-3 ore (il tempo dipenderà dalla consistenza della vostra crema).

Potete preparare la base in anticipo, sigillarla con un foglio di pellicola trasparente e conservarla in frigorifero per almeno 1-2 giorni. Poco prima di servirla, potete procedere alla farcitura e alla decorazione finale.

Potete farcire la vostra crostata anche con una crema pasticciera al cioccolato fondente oppure con quella al cioccolato bianco. Per rendere il dolce ancora più goloso, potete arricchirlo con gocce di cioccolato, granella di frutta secca o frutti di bosco. A piacere, potete anche tostare i pinoli in un padellino antiaderente.

Conservazione

La crostata morbida della nonna può essere conservata a temperatura ambiente per 1 giorno in un apposito contenitore ermetico o sotto una campana di vetro. Se dovesse avanzare, copritela con pellicola trasparente e mettetela in frigorifero per massimo 2-3 giorni.