Molto spesso pensiamo che il burro sia necessario per preparare un dolce fatto in casa: eppure sempre più spesso chi segue un'alimentazione vegana o chi è intollerante al lattosio ci mostra come in cucina tutti gli ingredienti siano importanti ma non per questo insostituibili. Sostituire il burro quindi è possibile oltre che semplice: qualunque sia il motivo che vi spinge a non utilizzare il burro nelle vostre ricette dolci, ecco una lista completa di tutte le possibili alternative, le quantità da utilizzare e qualche regola da seguire per scegliere il più adatto alla vostra preparazione.

1. Panna

Probabilmente l'alternativa più scontata e la più conosciuta al burro: la panna di latte vaccino ha una componente grassa molto simile al burro e per questo è indicata per preparare dolci golosi, alti e soffici. Ricca di sapore e dalla consistenza cremosa, la panna è anche molto semplice da lavorare e si amalgama perfettamente agli altri ingredienti. Per ottenere un composto omogeneo al punto giusto utilizzando la panna, vi consigliamo di pesarne 125 gr per ogni 100 gr di burro. Se siete intolleranti al lattosio, potete utilizzare anche della panna vegetale ma in quel caso vi consigliamo di diminuire leggermente le quantità di zucchero.

2. Yogurt

Perfetto per plumcake e torte soffici, lo yogurt è un'ottima soluzione se non si vuole usare il burro e si vogliono preparare dolci golosi, ma allo stesso tempo più leggeri. Di soia, di latte vaccino oppure greco (il meno dolce e il più denso fra tutti), lo yogurt è anche molto meno calorico del burro. Per equilibrare alla perfezione sapori e consistenze, la proporzione è di 125 gr per ogni 100gr di burro che si vuole sostituire.

3. Ricotta

Setacciare la ricotta
in foto: Setacciare la ricotta

Un'alternativa più rustica delle altre, la ricotta è ottima per le preparazioni più umide perché, in cottura, ha la capacità di "asciugare" gli impasti. Ogni 100 gr di burro si possono sostituire con 120 gr di ricotta. Se, impastando, vi rendete conto che il composto della vostra ciambella risulta troppo secco, potete aggiungere un uovo oppure un bicchiere di latte.

4. Olio di semi

Iniziamo con le alternative vegane o per chi è intollerante al lattosio: con il suo sapore neutro troviamo alla prima posizione l'olio di semi, ottimo perché non altera in alcun modo il gusto dei vostri dolci fatti in casa. Ogni 100 gr di burro possono essere sostituiti con 80 gr di olio di semi: di mais, di arachidi o di girasole sono i migliori.

5. Olio extravergine di oliva

Gusto più deciso rispetto al precedente, l'olio extravergine di oliva è un'ottima alternativa al burro ma va utilizzato con cautela. Se da una parte è vero che è meno calorico del burro, è pur vero che il suo sapore marcato, se non dosato correttamente, potrebbe rovinare il vostro ciambellone: per questo motivo le proporzioni vanno al ribasso, per 100 gr di burro bastano 60 gr di olio extravergine di oliva.

6. Burro di arachidi

Da abbinare principalmente a dolci al cioccolato, il burro di arachidi ha un sapore molto particolare ed è totalmente vegetale. Ottimo per preparare i famosi cookies americani, meno indicato per torte e plumcake, il burro di arachidi ha una consistenza molto densa e per questo è consigliabile scaldarlo a bagnomaria prima di unirlo al resto degli ingredienti. Quanto utilizzarne? Per 100 gr di burro basteranno ne basteranno 60 di burro di arachidi.

7. Polpa di avocado

Lo sappiamo che vi sembrerà strano, ma a ben vedere la polpa di avocado ha una consistenza molto burrosa e un sapore tutto sommato poco marcato: per questo motivo è un ottima alternativa al burro anche nelle preparazioni dolci. Prima di unirla al vostro impasto, schiacciate la polpa di avocado con una forchetta o, se non abbastanza maturo, frullatelo con un minipimer aggiungendo un cucchiaio di acqua. Circa 60 gr di polpa di avocado bastano per sostituire 100 gr di burro.