Come recuperare la pasta frolla impazzita: il trucco infallibile e come farla perfetta

Preparazione: 30 Min
Cottura: 12 Min
Riposo: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Melissa Dolci
0
Immagine

La pasta frolla è l'impasto di base più importante della pasticceria, utilizzata per la preparazione di crostate, biscotti e non solo; un impasto a base di burro, farina, zucchero e uova, a cui aggiungere aromi a scelta, per renderla più profumata. Ne esistono poi diverse varianti, come la frolla montata, l'ovis mollis o la variante senza burro, così da adattare questa preparazione di base a diversi gusti ed esigenze.

La preparazione della frolla, però, può nascondere delle insidie: non è raro, infatti, che impazzisca, diventando impossibile da lavorare. Se mentre prepari la frolla noti che si sbriciola e diventa difficile da stendere, allora ti trovi davanti ad una frolla impazzita: noi ti sveleremo un trucco infallibile per recuperarla e continuare senza problemi le tue preparazioni. Prima, però, ti spiegheremo passo passo come realizzare la frolla perfetta pere preparare dei biscotti friabili e deliziosi.

ingredienti
Farina 00
500 gr
Burro freddo a pezzetti
250 gr
Zucchero a velo
250 gr
Uova
2 (100 gr)
Bacca di vaniglia
1
Scorza di limone
1
Sale
q.b.

Come preparare la pasta frolla passo passo

Lavora in una ciotola il burro e lo zucchero a velo 1. Il burro deve essere freddo ma morbido.

Aggiungi la scorza di limone e la vaniglia 2. Aggiungi poi un pizzico di sale: oltre a dare un tocco di sapore in più, rende la frolla anche più dorata in cottura.

Aggiungi le uova a temperatura ambiente una alla volta 3. Amalgama bene fino a ottenere un composto omogeneo.

Aggiungi la farina 4 e continua a mescolare.

Inizia a impastare velocemente il panetto sul piano di lavoro 5. Non lavorarlo troppo, ma giusto il tempo di farlo compattare.

Dovrai ottenere un panetto liscio e omogeneo 6. Copri con una pellicola alimentare e lascia riposare in frigo per almeno 1 ora.

Facendo sempre attenzione a non lavorarlo troppo, stendi il panetto con un mattarello. Dovrai ottenere una sfoglia dallo spessore di circa 4 mm 7.

Ora ritaglia le formine che preferisci 8.

Disponi i biscotti ben distanziati su una teglia con carta forno e inforna 9 a 170°C per 10-12 minuti.

Una volta dorati, decora con abbondante zucchero a velo. I tuoi biscotti dolci e super friabili sono pronti.

Pasta frolla con metodo sablé

Per realizzare la pasta frolla con metodo sablé, basterà lavorare il burro e la farina, fino a ottenere un composto sabbioso, e aggiungere poi lo zucchero e le uova. In questo modo otterrai un composto burroso e friabile, ideale come base per crostate o per realizzare dei biscotti sottili e delicati.

Come recuperare la frolla impazzita

Come capire se la frolla è impazzita? Ti basterà osservare se l'impasto:

  • si sbriciola dopo la fase di riposo;
  • risulta oleoso in alcune parti;
  • è impossibile da stendere con il matterello.

Per recuperare una pasta frolla impazzita, che si sgretola e che non riesci a compattare, ti basta utilizzare un albume freddo di frigo: aggiungilo al panetto e impasta velocemente. Dopo averla recuperata, avvolgi la frolla nella pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero per mezz'ora. Vedrai che riuscirai a compattare il composto e ottenere un risultato perfetto nonostante l'imprevisto.

Consigli per una frolla perfetta

Se vuoi sostituire il burro con l'olio per un risultato più leggero ti basta calcolare che a 100 grammi di burro corrispondono 80 grammi di olio.

Scegli uno zucchero raffinato con cristalli piccoli o lo zucchero a velo, si scioglierà meglio.

Utilizza sempre farina tipo 00 con uno scarso indice proteico. La forza, indicata sulla confezione con una W, dovrà essere inferiore o uguale a 200. Ciò per evitare la formazione della maglia glutinica: le proteine della farina, infatti, a contatto con l'acqua durante l'impastamento, formano il glutine; più se ne forma e più la pasta frolla diventerà dura.

La ricetta originale della pasta frolla non prevede il lievito, puoi aggiungere però un cucchiaino di lievito per dolci, se vuoi ottenere un risultato più morbido.

Se non vuoi usare la pasta frolla subito, puoi conservarla in frigo per 2-3 giorni coperta con pellicola trasparente.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Preparazioni di base
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0