21 Luglio 2022 13:00

Come frullare senza frullatore: 3 metodi casalinghi

Il frullatore è un elettrodomestico particolarmente utile in cucina ma non per questo insostituibile. Come frullare senza l'ausilio di un minipimer o di un frullatore? Ecco le possibili alternative.

A cura di Rossella Croce
31

Immagine

Pratico, comodo e incredibilmente utile in cucina, il frullatore è ormai un elettrodomestico immancabile nelle nostre cucine. A immersione o "classico" conosciuto anche come blender, il frullatore ci permette di portare in tavola non solo frullati e smoothies ma anche, in base alle diverse tipologie, di preparare impasti per torte, brioche, pane e lievitati, il tutto in poche e semplici mosse. E chi in casa non ha un frullatore o non può momentaneamente usarlo? Come può sostituirlo e frullare comunque ingredienti più o meno morbidi? In cucina gli elettrodomestici sono utilissimi e ci aiutano a sperimentare ogni tipo di ricetta ma, come sempre, nulla è indispensabile e imparare a sostituirli può rivelarsi molto più semplice del previsto. Non ci credi? Ecco tre metodi efficaci per frullare senza frullatore.

1. Manualmente

Immagine

Come facevano le nostre nonne a frullare quando ancora nelle nostre case non era arrivato il frullatore? A mano, naturalmente: un'alternativa efficace sopratutto se nella ricetta sono previsti elementi "morbidi". Con l'aiuto di una frusta per dolci o con semplice forchetta possiamo sbattere facilmente un uovo e preparare una frittata perfetta; con un mestolo, un cucchiaio in legno e un po' di pazienza potremo realizzare un impasto per torte, pane e biscotti; con un tritacarne manuale sarà facile tritare e frullare delle verdure, meglio se cotte per lungo tempo così da lavorarle ormai molto morbide.

2. Planetaria

Immagine

Utilissima per preparare lievitati, focacce, impasti e creme di ogni tipo, la planetaria è una validissima alternativa al più "semplice" frullatore. Tutto quello che dovrai fare è unire gli ingredienti (con la planetaria potrai frullare elementi teneri o leggermente più corposi) e azionare l'elettrodomestico con la frusta K, la più indicata per questo tipo di lavorazione: in pochi minuti otterrai consistenze lisce, cremose e omogenee.

3. Mortaio e pestello

Immagine

Per frullare alimenti duri, come biscotti o piccoli chicchi di caffè, la soluzione migliore è il mortaio, quello per intenderci con cui si preparare il classico pesto alla genovese. Aggiungi gli ingredienti poco alla volta e con un po' di energia frulla con il pestello fino a quando non avrai ottenuto la consistenza più adatta alla tua preparazione.

31
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
31