ricetta

Come fare i fichi secchi: i metodi semplici per essiccarli in casa e conservarli

Preparazione: 10 Min
Tempo: 3 giorni
Tempo: 3 ore
Tempo: 1-2 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 1 Kg di fichi secchi
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
14
Immagine
ingredienti
Fichi freschi
1 Kg
Strumenti che ti occorrono
Teglia rettangolare
1
Carta forno
q.b.
Graticci in vimini o rete
q.b.
Essiccatore (opzionale)
1

I fichi secchi sono una preparazione semplice e golosa, perfetta per gustare anche d'inverno il sapore di questi frutti estivi o settembrini. Farli in casa non è complesso, ma richiede un po' di pazienza e di tempo a disposizione, più o meno prolungato a seconda del metodo utilizzato: naturale al sole, in forno o con l'apposito essiccatore.

Per ottenere dei fichi secchi compatti e perfettamente essiccati è importante coglierli al giusto punto di maturazione, quando non sono né troppo duri né troppo molli: i "primaticci" possiamo trovarli tra giugno e luglio, i "forniti" tra agosto e settembre, e i  "tardivi" in autunno. Per la preparazione dei fichi secchi, ti basterà tagliarli a metà, così da essiccarli in modo uniforme e, a piacere, aggiungere all'interno un cuore di mandorla, nocciola o noce: bisognerà poi lasciarli al sole per almeno tre giorni, controllando che siano sempre rivolti verso il sole durante la giornata e che l'aria non sia umida.

Una volta pronti, potrai gustare i fichi secchi subito oppure offrirli ai tuoi ospiti durante le festività natalizie. Tuttavia, se non possibilità di attendere tre giorni, ti proponiamo due metodi – al forno e in essiccatore -, che richiedono poche ore.

Scopri come fare in casa i fichi secchi al naturale e utilizzali per preparare le crocette di fichi e i fichi al cioccolato.

Come fare i fichi secchi in casa con il metodo naturale

Per fare in casa i fichi secchi con il metodo naturale, inizia lavando per bene i fichi. Quindi, asciugali accuratamente e tagliali a metà 1.

Disponili su un canovaccio pulito o su una teglia rivestita con carta forno 2, coperti con una retina o dei graticci di vimini per evitare di attirare gli insetti. Lasciali al sole fino al tramonto, spostandoli di tanto in tanto in modo che siano rivolti sempre verso la luce del sole. Ritirali in casa durante la notte per evitare che assorbano umidità. Il giorno seguente, esponili al sole, ritirandoli sempre all'ora del tramonto. Ripeti l'operazione per il terzo e ultimo giorno.

Trascorso il tempo indicato, l'esterno dovrebbe essere coriaceo e l'interno secco 3: se quest'ultimo dovesse risultare appiccicoso e umido, ripassa i fichi in forno a 180 °C per 15 minuti o lessali pochi minuti in acqua bollente.

Come essiccare i fichi in forno

Per essiccare i fichi in forno, disponi i fichi lavati e tagliati a metà su una teglia foderata di carta forno. Infornali, impostando l'elettrodomestico in modalità statica, alla temperatura più bassa e con lo sportello leggermente aperto, per evitare che si crei umidità. Trascorse 3 ore, i fichi secchi sono pronti per essere gustati 4.

Come preparare i fichi secchi in essiccatore

Se hai a disposizione un essiccatore di buona qualità, disponi i fichi lavati e tagliati a metà nell'apposito cestello 5. Quindi, imposta la temperatura intorno ai 35 °C e fai essiccare per un paio d'ore.

Consigli

Per rendere più golosi i fichi secchi, puoi caramellarli. Una volta essiccati al sole, ti basterà metteteli sulla leccarda rivestita con carta forno e spennellarli con uno sciroppo, ottenuto miscelando un cucchiaio di  acqua, un cucchiaio di zucchero e un pizzico di cannella: un passaggio in forno a 180 °C per 15-20 minuti li renderà dorati e dolcissimi.

Puoi arricchire i tuoi fichi inserendo al loro interno una mandorla o un gheriglio di noce e profumandoli con della scorza di limone grattugiata.

Conservazione

I fichi secchi si conservano a lungo. Noi ti consigliamo di tenerli in vasetti sterilizzati e creare il sottovuoto o di inserirli in apposite buste, da sigillare con la macchina per il sottovuoto. In questo caso, infatti, si conserveranno fino a 12 mesi, a temperatura ambiente e lontano da fonti di calore. Una volta aperti, ti suggeriamo di consumarli entro 1 settimana. Sconsigliamo la congelazione.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Preparazioni di base
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
14
api url views