I cavoletti di Bruxelles sono germogli commestibili della pianta erbacea Brassica oleraceae, varietà appartenente alla famiglia delle Crucifere. Conosciuti anche come cavolini, quelli di Bruxelles sono, a tutti gli effetti, dei cavoli in miniatura: ricchi di sali minerali, vitamina C, vitamina K e antiossidanti, vengono coltivati principalmente nelle regioni Nordeuropee grazie alla loro incredibile resistenza alle basse temperature ed è facile trovarli in commercio tra ottobre e marzo, in alcuni casi fino ad aprile. Particolarmente apprezzati in cucina nonostante l'odore non così gradevole che potrebbero emanare in cottura, i cavoletti di Bruxelles si caratterizzano per un sapore deciso e leggermente amarognolo: trattati nel modo giusto, possono aiutarci a portare in tavola ricette golose e salutari.

Particolarmente saporiti ma non tenerissimi, i cavoletti di Bruxelles — chiamati a volte anche cavolini — si compongono di una fitta sequenza di piccole foglie posta una sull'altra, sequenza che gli dona la caratteristica forma a sfera.  Per cucinarli nel modo corretto, è importante pulirli sotto acqua corrente ed eliminare le foglie più esterne e dure, prima di procedere con i passaggi della ricetta. Per evitare di rovinare i vostri piatti, vi consigliamo di calcolare dei tempi di cottura che non siano mai inferiori ai 10 minuti. Ecco qualche idea per gustarli al meglio.

1. Cavoletti di Bruxelles al forno

Un contorno goloso che può essere servito anche come secondo piatto, i cavoletti di Bruxelles al forno sono pronti in poche e semplici mosse e possono davvero salvare la vostra cena. Cremosi e con un punta di croccantezza data dalla pancetta, i cavolini di Bruxelles al forno sono anche un'ottima ricetta svuotafrigo, buoni sia caldi, appena sfornati, sia freddi.

2. Cavoletti di Bruxelles in padella

Nel dubbio, vai di padella e, in questo caso, non c'è rischio di sbagliare: i cavoletti di Bruxelles in padella sono un contorno semplice e veloce, perfetto per accompagnare secondi piatti di carne o di pesce. Una ricetta genuina in cui i cavoletti vengono semplicemente saltati con cipolla, sfumati con vino bianco e lasciati cuocere per qualche minuto, aggiungendo una nota croccante grazie allo speck.

3. Cavolini di Bruxelles al vapore

Se state pensando a un piatto triste e anche un po' da mensa scolastica siete fuori strada, i cavoletti i Bruxelles al vapore sono molto più gustosi di quanto possiate immaginare. Un contorno sicuramente semplice, ma non per questo da sottovalutare, grazie alla salsa di soia, emulsionata con succo di limone, che rende questo piatto profumato e saporito.

4. Cavoletti di Bruxelles in pastella

Un antipasto sfizioso da servire anche come finger food per un aperitivo con amici, i cavoletti in pastella sono semplici e golosi, una ricetta furba e pronta in pochi minuti. Da accompagnare con una fresca maionese di avocado fatta in casa, i cavoletti di Bruxelles in pastella sono croccanti fuori e morbidi dentro: da mangiare rigorosamente con le mani.

5. Cavolini di Bruxelles, funghi e carote

Un contorno vegetariano da abbinare a secondi di carne o pesce, i cavoletti di Bruxelles con carote e funghi sono genuini, facili da preparare e pronti in pochi minuti. I funghi, durante la cottura, rilasciano acqua in grado di ammorbidire e addolcire i cavoletti, mentre le carote donano quel tocco di delicatezza in più al piatto. Accendete i fornelli e fateci vedere di cosa siete capaci.