Con l'arrivo dei giorni caldi, l'anguria non può mancare sulle nostre tavole e sulle nostre spiagge: fresca, zuccherina e dissetante, il cocomero è senza dubbio tra i simboli culinari dell'estate. Ricca di sali minerali e povera di calorie, l'anguria ha un effetto idratante e ricostituente e può davvero rendere speciali e impreziosire macedonie, merende e spuntini.  Essendo un frutto di grandi dimensioni però, una volta aperta non è sempre possibile finirla e quindi va conservata, per evitare sprechi e mantenere intatte le sue proprietà organolettiche che, data l'enorme quantità di acqua di cui è composta, tendono facilmente al deperimento.

Avete scelto l'anguria più bella sul banco del vostro fruttivendolo di fiducia, l'avete portata a casa e dopo aver fatto una bella scorpacciata vi è avanzata e non sapete come conservarla? Ecco come farlo nel modo corretto, in poche e semplici mosse.

Come conservare l'anguria

L'anguria intera e non ancora aperta si può conservare senza correre il rischio che si rovini, tenendola a temperatura ambiente, fuori dal frigorifero. Una volta aperta però l'anguria necessita di basse temperatura e per conservarla potete scegliere tra due opzioni:

  • In frigorifero: dopo aver lavato bene la parte esterna, avvolgete l'anguria con la pellicola per alimenti, in modo che il frutto non si ossidi a contatto con l'ossigeno e sistematela nella parte più bassa del frigorifero. In alternativa potete anche tagliarla a cubetti e conservarla in un contenitore di plastica chiuso ermeticamente, sempre in frigorifero;
  • in freezer: se dovete conservare l'anguria per lungo tempo, la scelta migliore è congelarla, tagliandola a cubetti e sistemandola in sacchetti adatti al congelamento. Per consumarla, vi basterà tirarla fuori dal freezer qualche minuto prima di servirla.

Come usare l'anguria in cucina

Per i puristi, l'anguria va gustata semplicemente a fette o a cubetti, eppure questo frutto così zuccherino e succoso può essere gustato anche in modi più alternativi. Per un dessert fresco e sfizioso, potete trasformare l'anguria in una crema, un dolce al cucchiaio da gustare per un fine pasto goloso o sfornare degli sfiziosi cupcakes all'anguria. Se vi piace sperimentare, potete cimentarvi in un delizioso tiramisù al cocomero, una ricetta sfiziosa e molto semplice da preparare o perfino in un riso freddo con primo sale e cetrioli. Per i più piccoli consigliamo gli intramontabili ghiaccioli al cocomero, per chi in cucina ama sovvertire ogni regola, la pizza di anguria: non preoccupatevi, non ha nulla a che vedere con la l'ananas sulla pizza, provare per credere.

Riso freddo con anguria