ingredienti
  • Vino bianco secco 200 ml • 45 kcal
  • Castagne 1 kg
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Acqua q.b. • 17 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le castagne ubriache sono un'idea semplice e gustosa, perfetta da offrire agli ospiti come dolcetto di fine pasto o da gustare come spuntino nutriente e saziante. Si tratta di una ricetta davvero rapida, che può essere condivisa con la famiglia o con gli amici nelle fredde serate autunnali: il profumo delle castagne appena cotte si diffonderà in tutta la casa, contribuendo a creare un'atmosfera calorosa e accogliente.

Le castagne, una volta incise, vengono messe in ammollo con acqua e vino bianco, poi disposte in una teglia, sopra uno strato di sale, e infine cotte in forno: il risultato sarà morbidissimo, piacevolmente aromatico e anche facile da sbucciare, grazie a una serie di piccole azioni e accortezze. Oltre a gustarle da sole, come dessert o a merenda, potete anche aggiungerle allo yogurt, a un porridge di avena, a una zuppa di legumi o a un arrosto di carne.

Se siete particolarmente golosi, potete anche utilizzarle per realizzare una deliziosa crema da spalmare sul pane caldo o sulle fette biscottate. Per renderle ancora più fragranti, ma anche maggiormente digeribili, aggiungete al liquido di macerazione anche qualche fogliolina di salvia e di alloro. Al posto del vino bianco, potete anche utilizzare il vino rosso.

Un tempo considerate il "pane dei poveri", le castagne sono una fonte essenziale di sali minerali, fibre e vitamine; particolarmente energizzanti, sono dei veri e propri ricostituenti naturali, di cui fare incetta durante la stagione autunnale. Versatili e irresistibili, sono anche un ingrediente prezioso in cucina, in grado di dare una sferzata di gusto a qualunque pietanza, sia dolce sia salata.

Scoprite come prepararle in questa versione seguendo passo passo la nostra facile ricetta.

Come preparare le castagne ubriache

Intaccare castagne

Passate la lama di un coltello sulla parte bombata delle castagne, intaccandole in orizzontale (1).

mettere in ammollo

Raccogliete man mano le castagne incise in una ciotola capiente; copritele con circa 1 l di acqua e poi aggiungete il vino (2).

Coprire con pellicola

Coprite la ciotola con un foglio di pellicola trasparente (3) e lasciate le castagne in ammollo per almeno 2 ore.

rivestire teglia

Passate un foglio di carta forno sotto l'acqua corrente e poi strizzatelo. Quindi utilizzatelo per rivestire una teglia (4).

cospargere con sale

Cospargete il fondo con uno strato omogeneo di sale (5).

distribuire le castagne

Scolate le castagne e tamponatele con carta assorbente da cucina. Quindi disponetele nella teglia, avendo cura di sistemarle con la parte bombata e intaccata verso l'alto (6).

cuocere

Cuocete in forno statico preriscaldato a 200 °C per circa 30 minuti (7).

coprire le castagne

Sfornate le castagne e copritele con un foglio di alluminio (8) oppure con un canovaccio umido. Fatele riposare per qualche minuto.

servire le castagne al vino

Servitele ancora calde per sbucciarle con facilità (9).

Conservazione

Le castagne al vino, una volta sbucciate, possono essere conservate in frigorifero, all'interno di un sacchetto per alimenti, per almeno 3-4 giorni. Potete anche surgelarle per diversi mesi, scongelandole man mano e all'occorrenza.