ingredienti
  • per l'impasto
  • Farina senza glutine 600 gr
  • Lievito di birra secco 25 gr
  • Acqua tiepida 250 gr
  • Strutto 120 gr • 892 kcal
  • Sale 10 gr • 0 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Per la farcitura
  • Salame Napoli 150 gr
  • Cicoli 100 gr
  • Guanciale 100 gr • 655 kcal
  • Provolone 150 gr • 366 kcal
  • Pecorino romano grattugiato 50 gr • 365 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Per la decorazione
  • Uova 5 • 750 kcal
  • Latte q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il casatiello senza glutine è la variante gustosa e adatta a tutti, anche a celiaci e intolleranti, del grande classico della tradizione campana. Si tratta di un rustico lievitato a forma di ciambella, arricchito al suo interno con salame locale, cicoli, provolone, strutto e pepe; il termine "casatiello" deriva da "caso", che in dialetto napoletano significa formaggio di pecora stagionato, quindi pecorino, un altro ingrediente fondamentale del suo ripieno. Sontuoso e scenografico, con le uova incastonate in superficie, e molto gustoso, il casatiello può essere finalmente realizzato anche in versione gluten free. Scoprite come fare seguendo passo passo la nostra ricetta e poi servitelo in occasione del pranzo di Pasqua o durante il picnic del Lunedì dell'Angelo.

Come preparare il casatiello senza glutine

sciogliere lievito

Preparate l’impasto: versate l'acqua tiepida in una ciotola, aggiungete il lievito di birra (1) e fate sciogliere per bene.

aggiungere farina

Aggiungete la farina senza glutine (2) e impastate in una planetaria munita di gancio per 4-5 minuti a velocità media.

aggiungere strutto

Unite 2 cucchiai di olio e la metà dello strutto (3), quindi incorporate.

aggiungere sale

Versate il sale (4) e lavorate velocemente fino a ottenere un composto sodo e omogeneo.

panetto liscio

Formate un panetto (5), avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo lievitare per circa 1 ora, fino al raddoppio del volume iniziale.

stendere impasto

Trascorso questo tempo, stendete l’impasto su una spianatoia leggermente unta e infarinata (6), tenendone da parte un pezzo che vi servirà per la decorazione finale.

spennellare con strutto

Spennellate la superficie dell’impasto con lo strutto restante sciolto (7).

farcire casatiello

Distribuite sopra i salumi e i formaggi, tagliati a cubetti, quindi profumate con una macinata abbondante di pepe e cospargete con il pecorino romano grattugiato (8).

chiudere casatiello

Arrotolate il casatiello su se stesso (9) e poi sistematelo in uno stampo a ciambella, precedentemente spennellato con lo strutto.

spennellare casatiello

Inserite 4 uova all'interno del casatiello e poi chiudetele a croce con l’impasto tenuto da parte. Spennellate la superficie con il tuorlo, sbattuto con un goccio di latte (10), e infornate a 180 °C per 1 ora.

casatiello senza glutine

Trascorso il tempo di cottura, sfornate il casatiello e lasciatelo raffreddare, quindi sformatelo e portatelo in tavola (11).

Consigli

A piacere, potete variare gli ingredienti utilizzati per la farcitura: al posto degli insaccati utilizzati, potete aggiungere il prosciutto cotto o lo speck, e la scamorza in sostituzione del provolone; evitate la mozzarella: essendo piuttosto liquida, potrebbero rovinare la consistenza finale del vostro casatiello.

Se non amate il sapore deciso del pecorino romano, potete sostituirlo con il parmigiano o il grana.

Le uova utilizzate per la decorazione finale possono essere inserite anche all’interno dell’impasto, proprio come nella ricetta del tortano: fatele rassodare in acqua bollente, quindi sgusciatele e poi tagliatele a cubetti.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il casatiello senza strutto e quello dolce.

Conservazione

Il casatiello senza glutine può essere conservato in un luogo fresco e asciutto per circa 2-3 giorni, chiuso in un apposito contenitore con chiusura ermetica.