Lasciare alle spalle le fredde giornate invernali e fare spazio alla primavera potrebbe non essere così semplice come sembra: può capitare di sentirsi più stanchi del solito, spossati e perfino stressati nonostante (o forse a causa) dell'allungarsi delle ore di sole e dell'arrivo di temperature più miti. Certo è che per far spazio alla primavera occorre disintossicare il corpo: un'alimentazione controllata, frutta e verdura di stagione e uno stile di vita salutare possono essere affiancati da particolari alimenti, adatti a combattere stress e spossatezza da cambio di stagione. Cereali integrali, frutta secca, alici e asparagi sono solo alcuni dei cibi da avere sempre a portata di mano in questo periodo dell'anno: vediamoli tutti nel dettaglio.

1. Asparagi

Da marzo a maggio gli asparagi abbondano sulle nostre tavole, sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali, ma poveri di calorie, con uno spiccato effetto diuretico e disintossicante, perfetto per combattere gonfiore e stanchezza. Ottimi alleati per prepararsi al cambio di stagione, gli asparagi aiutano inoltre l'umore e il funzionamento del nostro cervello grazie alla presenza dell'acido folico e della vitamina B12, mentre triptofano e potassio ci vengono in soccorso contro ansia, stress e stanchezza.

2. Spinaci

Per salutare al meglio l'arrivo della primavera e combattere stress e stanchezza possiamo servirci degli spinaci, piccoli grandi alleati della nostra salute e del nostro corpo grazie alle loro proprietà alcalinizzanti e antiossidanti. Ricchi di sali minerali, particolarmente leggeri e diuretici, gli spinaci aiutano i nostri muscoli a restare in forma e  stimolano il regolare funzionamento del nostro intestino.

3. Germogli

Insalata_di_riso_all_orientale_2_germogli in acqua

Ricchi di proteine, vitamine e sali minerali, incredibilmente sazianti e nutrienti, i germogli non dovrebbero mancare nella nostra alimentazione, sopratutto in periodi di particolare stanchezza o stress. Facili da ottenere (bastano dei semplici semi e un pizzico di manualità) i germogli hanno un effetto antiossidante e sono ricchi di proteine nobili che ci garantiscono il giusto apporto di energia. Scegliete quelli che preferite, ce ne sono di erbe come alfa-alfa, trifoglio, ravanello, aglio, broccolo, mandorle, lino, senape, girasole, crescione, fieno greco, ma anche di legumi o cereali.

4. Kiwi

Con gli sbalzi di temperatura, i primi caldi e il cambio di stagione è importante fare il carico di vitamina C per combattere stanchezza e sostenere il nostro sistema immunitario: ecco perché in questi giorni non dovremmo fare a meno dei kiwi, frutti ricchi di vitamine e sali minerali. Più o meno dolci a seconda della varietà, i kiwi sono antiossidanti e ricchi di fibre, amici dell'intestino e buoni apportatori di energia grazie alla presenza di zuccheri semplici, in particolare fruttosio.

5. Fragole

Gustose e rinfrescanti, le fragole sono diuretiche e disintossicanti grazie alla presenza di vitamina C e flavonoidi. Con il cambio di stagione, questi piccoli frutti sostengono il nostro sistema immunitario, ci aiutano a combattere stress e stanchezza e, grazie alla pectina, favoriscono la funzionalità intestinale e l'eliminazione delle tossine.

6. Alici, salmone e sgombro

Tra i cibi utili nel cambio di stagione rientrano sicuramente i pesci ricchi di omega -3 come alici, sgombro e salmone: oltre a essere ricchi di gusto e facili da cucinare, infatti, questi pesci ci permettono di combattere stress e ansia perché produttori di serotonina, l'ormone del buon umore. Ottime anche le sardine che, come gli altri pesci azzurri, aiutano il sistema nervoso, riducono il colesterolo cattivo e contrastano stati d'irritabilità.

7. Avena

Sgusciata, in chicchi o in fiocchi, l'avena ha un'azione rilassante: ci aiuta a combattere lo stress psicofisico e l'irritabilità che spesso i cambi di stagione possono causare. Se vi sentite particolarmente stanchi o sotto tono, l'avena è una perfetta alleata, oltre a essere facile da cucinare. Da non sottovalutare inoltre la presenza delle vitamine del gruppo B che, lavorando sui neurotrasmettitori, influiscono positivamente sui livelli di benessere.

8. Cereali integrali

I cereali integrali ci aiutano a contenere il livello di colesterolo e glicemia nel sangue, sono particolarmente sazianti e facili da digerire, inoltre stimolano l'intero sistema gastrointestinale. Nei periodi di maggiore stress è consigliabile quindi averli sempre in dispensa e renderli protagonisti di piatti sfiziosi, ma allo stesso tempo genuini e salutari. Ricchi di vitamina B, i cereali integrali forniscono energia immediata, apportano un ottimo quantitativo di fibre e sali minerali.

9. Frutta secca

blue monday

Noci, mandorle, anacardi, pistacchi e arachidi non dovrebbero mancare mai nella nostra alimentazione, in particolare nei periodi di maggiore stanchezza, affaticamento e stress come il cambio di stagione. Fonte inesauribile di proteine vegetali, la frutta secca è ricca fibre, sali minerali come selenio, magnesio (ottimo per la salute del sistema nervoso e per la concentrazione) e grassi "buoni" come omega-3 e omega-6, fondamentali per tenerci in forma e mantenere alto il livello di energie, anche con l'arrivo della primavera.