ingredienti
  • Petto di tacchino 600 gr
  • Zucchine novelle 5-6
  • Pinoli 50 gr • 595 kcal
  • Uvetta 50 gr • 317 kcal
  • Farina 40 gr • 360 kcal
  • Vino bianco 1 bicchiere • 21 kcal
  • Origano fresco 1 ciuffo
  • Olio extravergine di oliva • 29 kcal
  • Sale • 0 kcal
  • pepe • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I bocconcini di tacchino con zucchine, uvetta e pinoli sono un secondo piatto leggero e nutriente ma ugualmente appagante e pieno di gusto. La carne di tacchino, delicata, magra e particolarmente digeribile, viene tagliata a bocconcini e poi saltata in padella con zucchine, lasciate leggermente croccanti per assaporarne tutta la fragranza, pinoli tostati e uvetta essiccata. Un'alternativa semplice e raffinata che ha il vantaggio di sporcare pochissimo (si cuoce tutto in una sola padella) e di limitare al minimo il tempo ai fornelli. Perfetta, dunque, per la stagione estiva e per quando si torna a casa tardi dopo un'intensa giornata di lavoro.

Come preparare i bocconcini di tacchino con zucchine uvetta e pinoli

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Tagliate il petto di tacchino a cubetti grandi circa 2 cm (1).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Passateli velocemente nella farina (2).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a cubetti (3).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

In un pentolino antiaderente fate tostare i pinoli finché non saranno ben dorati (4).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida per almeno 15 minuti (5).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

In una padella fate scaldare un filo di olio, aggiungete i bocconcini di tacchino e fateli cuocere a fiamma alta finché non saranno ben dorati da tutti i lati. Bagnate con il vino bianco e lasciate sfumare (6).

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Aggiungete le zucchine e l’uvetta (7) e proseguite la cottura per altri 10 minuti: le zucchine dovranno rimanere leggermente croccanti. Aggiustate di sale e poi unite i pinoli tostati e l'origano a rametti.

bocconcini di tacchino zucchine e uvetta

Distribuite il tacchino nei piatti da portata, profumate con una macinata di pepe e servite caldissimo (8).

Consigli

Prima di cuocere il petto di tacchino, abbiate l'accortezza di sciacquarlo accuratamente sotto l'acqua corrente fredda, quindi tamponatelo con un foglio di carta assorbente da cucina e tagliatelo a cubetti. Potete passare i cubetti di carne nella farina o, in alternativa, nella semola: raccoglieteli all'interno di un colino e poi scuoteteli delicatamente per eliminare la farina in eccesso.

Per ottenere una preparazione ancora più fragrante, potete profumare il tutto anche con un po' di maggiorana fresca e di scorzetta di limone grattugiata.

Magra, molto digeribile e ricca di proteine, la carne di tacchino è la scelta ideale per chi predilige un'alimentazione sana e nutriente. In alternativa a questi deliziosi bocconcini, potete acquistare della polpa macinata e realizzare delle golose polpettine, una soluzione perfetta per far mangiare la carne anche ai più piccoli di casa. Potete sostituire il petto di tacchino anche con quello di pollo.

Per creare un piatto unico gustoso e ben bilanciato, potete accompagnare i bocconcini di tacchino con una porzione di riso basmati semplicemente lessato oppure una fresca e croccante insalata di stagione (in questo caso aggiungete 1-2 fettine di pane di segale integrale).

Conservazione

I bocconcini di tacchino con zucchine, uvetta e pinoli si conservano in frigorifero per massimo 1-2 giorni, messi in un apposito contenitore con chiusura ermetica.