ingredienti
  • Per il pan di Spagna
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Zucchero 65 gr • 15 kcal
  • Farina 00 55 gr • 79 kcal
  • Fecola di patate 15 gr • 380 kcal
  • Per il ripieno
  • Gelato alla vaniglia 200 gr
  • Gelato al cioccolato 200 gr
  • Gelato alla fragola 200 gr
  • Per la meringa
  • Albumi 3 • 43 kcal
  • Zucchero a velo 120 gr • 380 kcal
  • Zucchero semolato 120 gr • 470 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il baked Alaska è una torta americana nata nel 1876 in un ristorante di New York per celebrare l'annessione dell'Alaska agli Stati Uniti. L'aspetto della torta è quello di un igloo realizzato in 3 diverse consistenze: base di morbido pan di Spagna, ripieno cremoso al gelato e copertura croccante di meringa. Un dolce raffinato e coreografico caratterizzato dal contrasto tra il caldo esterno della meringa e il freddo del gelato e che vi conquisterà al primo morso. Potete realizzare la baked Alaska come torta intera da tagliare a fette, come nella nostra preparazione, oppure in pratiche monoporzioni, ideale da servire come dessert dopo un pranzo importante o per una merenda sfiziosa. Ecco come prepararla per stupire i vostri ospiti.

Come preparare il baked Alaska

Per realizzare la base di pan di Spagna: sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso (1). Aggiungete la farina setacciata e la fecola (2) e amalgamate delicatamente con una spatola. Versate il composto in uno stampo oliato di 18-20 centimetri di diametro (3) e cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 20 minuti, facendo attenzione che il pan di Spagna non si scurisca troppo.

Tagliate un disco di circa 1 centimetro e bagnatelo con il liquore (4). Ammorbidite il gelato al cioccolato con una spatola (5) e spalmatelo sulla base di pan di Spagna. Mettete in freezer per 30 minuti. Ammorbidite anche il gelato alla fragole, spalmatelo sulla base al cioccolato e mettete in freezer ancora per mezz'ora. Continuate allo stesso modo anche con il gelato alla vaniglia. Preparate ora la meringa: mescolate lo zucchero a velo e lo zucchero semolato, amalgamandoli bene. Mettete gli albumi in una ciotola capiente con metà zucchero e montate a neve (6).

Inserite il resto dello zucchero gradualmente continuando a montare fino a quando il composto non avrà raggiunto la giusta consistenza (7). Trasferite la meringa in un sac à poche e ricoprite la base del dolce con ciuffetti di meringa: distribuiteli su tutta la superficie e date al dolce la forma di una cupola, così che somigli a un igloo. Cuocete in forno caldo a 220 °C per 3-4 minuti, il tempo di far indurire la meringa: in alternativa potete fiammeggiare la meringa con il cannello da cucina (8). Il vostro baked Alaska è pronta per essere servito (9).

Consigli

Se avete tempo, preparate il gelato fatto in casa, realizzando i gusti che preferite, alla crema o alla frutta: potete realizzare la torta Alaska anche con uno o due gusti. Inoltre potete sostituire il pan di Spagna con la pasta biscotto classica o nella versione al cacao. Potete utilizzare il pan di Spagna anche per realizzare un secondo strato interno, da alternare agli strati di gelato: ricordate sempre di spennellarlo con la bagna.

Per realizzare una perfetta forma a igloo, potete comporre la torta all'interno di un recipiente a forma di semicerchio della capienza di 1 litro rivestito con pellicola trasparente. Se, invece, volete realizzare la baked Alaska nella versione monoporzione, utilizzate degli stampini a forma di cupola.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche a realizzare la Pavlova, una torta a base di meringa, panna e frutta fresca di origine australiana chiamato così per onorare la ballerina russa Anna Pavlova.

Conservazione

Potete conservare il Baked Alaska in freezer per una settimana. Tiratelo fuori dal congelatore almeno 15 minuti prima di servirlo.