video suggerito
video suggerito
ricetta

Agliata: la ricetta della salsa a base di aglio appetitosa e versatile

Preparazione: 5 Min
Riposo: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 1 vasetto da 130 gr
A cura di Stefania Di Leo
99
Immagine
ingredienti
Aglio
4 spicchi
Aceto di vino bianco
85 ml
Mollica di pane raffermo
40 gr
Olio extravergine di oliva
30 ml
Prezzemolo
2 ciuffi
pepe
q.b.
Sale
q.b.

L’agliata è una salsa a base di aglio originaria di Genova, diffusa con leggere variazioni sul tema in molte aree del Mediterraneo, in particolare in Sicilia e Sardegna, più precisamente nel comune di Bosa, in provincia di Oristano.

Facile e veloce, si prepara frullando nel boccale di un mixer gli spicchi d'aglio, tagliati a metà e privati del germoglio interno, con la mollica di pane raffermo, ammollata nell'aceto e ben strizzata, un ciuffo abbondante di prezzemolo, un pizzico di sale, una macinata di pepe e 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Il risultato sarà un intingolo profumato, dalla consistenza leggermente granulosa e dal sapore pungente, perfetto da portare in tavola per esaltare crostacei e pesci di ogni tipo, come polpo alla griglia e filetti di merluzzo in padella, ma anche bolliti di carne, patate lesse, frittelle di cavolfiore, verdure grigliate e peperoni arrostiti.

A piacere, puoi utilizzare l'agliata per dare un tocco in più a focacce e panini imbottiti, puoi spalmarla su crostoni tostati all'ora dell'aperitivo, oppure puoi aggiungerla a una pasta fredda o a un piatto di busiate. Per una resa più digeribile, puoi privare gli spicchi d'aglio dell'anima, come abbiamo fatto noi, oppure puoi rendere la salsa più delicata scottandoli in acqua bollente per 5 minuti, prima di procedere come da nostre indicazioni.

Molte regioni italiane vantano una loro particolare versione dell'agliata. In Liguria, ad esempio, viene realizzata con aggiunta di noci o pinoli, in Sardegna si confeziona con pomodorini secchi dissalati e soffritti con un fondo di aglio e olio, mentre in Calabria viene arricchita con l'immancabile peperoncino per una nota piacevolmente piccante.

L'agliata con il trascorrere delle ore tenderà a perdere il suo gusto intenso e peculiare: per questa ragione ti consigliamo di consumarla entro 1 giorno massimo dalla sua preparazione e di conservarla in frigo, coperta con olio a filo, all'interno di un barattolino di vetro sterilizzato a chiusura ermetica.

Scopri come preparare l'agliata seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la crema all'aglio e la salsa verde.

Come preparare l’agliata

Per prima cosa, monda gli spicchi d'aglio, tagliali a metà e privali de germoglio interno 1.

Sistema in una terrina la mollica di pane raffermo spezzettata e bagnala con l'aceto 2.

Mescola per bene con un cucchiaio 3 e fai riposare per 5-10 minuti.

Raccogli quindi nel boccale di un mixer l'aglio e il prezzemolo fresco 4, lavato e asciugato.

Aggiusta di sale e spezia con una macinata di pepe 5.

Strizza la mollica di pane, aiutandoti con una garza da cucina, e trasferiscila nel boccale con il resto degli ingredienti 6.

Termina con l'olio extravergine di oliva 7.

Frulla bene il tutto fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo 8.

Trasferisci l'agliata in un vasetto di vetro 9 o in una salsiera, porta in tavola e servi.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
99
api url views