ingredienti
  • Riso carnaroli 280 gr • 45 kcal
  • Brodo vegetale 600 gr • 43 kcal
  • Fontina 80 gr • 470 kcal
  • Scalogno 60 gr • 29 kcal
  • Zafferano 1 bustina • 310 kcal
  • Vino bianco secco 1/2 bicchiere • 380 kcal
  • Salsiccia di maiale 200 gr • 21 kcal
  • semi di finocchietto selvativo q.b.
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai • 0 kcal
  • Burro 10 gr • 45 kcal
  • Grana grattugiato 20 gr • 21 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I tortini di riso con salsiccia sono un'idea originale e molto sfiziosa per portare in tavola uno dei grandi classici della cucina italiana: il risotto allo zafferano. Nella nostra ricetta viene arricchito anche con tocchetti di salsiccia, aromatizzata ai semi di finocchietto, disposto negli stampini monoporzione e poi farcito con tocchetti di formaggio a pasta morbida. La cottura in forno ci restituirà una preparazione dorata e croccante in superficie che, al momento del taglio, svelerà un cuore filante e davvero irresistibile. Semplici e molto veloci, potete anche prepararli in anticipo e scaldarli solo al momento del servizio: offriteli ai vostri ospiti come raffinato antipasto in occasione di un pranzo di festa o una cena speciale, e il successo sarà più che assicurato. Scoprite come realizzarli alla perfezione seguendo tutti i nostri consigli e passaggi chiave.

Come preparare i tortini di riso con salsiccia

Portate a ebollizione il brodo. Nel frattempo, tritate grossolanamente i semi di finocchio (1) e teneteli da parte.

Togliete il budello dalla salsiccia e fatela a tocchetti grossolani, quindi tagliate la fontina a cubetti (2).

In una pentola fate rosolare lo scalogno, tritato, con 2 cucchiai di olio, quindi aggiungete il riso e fatelo tostare a fuoco vivace per 1-2 minuti (3); sfumate con la metà del vino bianco e proseguite la cottura bagnando di tanto in tanto con il brodo bollente.

In una padella antiaderente scaldate 1 cucchiaio di olio, aggiungete la salsiccia e i semi di finocchio (4), facendo rosolare per bene.

Quando la salsiccia sarà cotta e dorata, trasferitene una parte nel risotto (5) e amalgamate per bene. Rimettete il risotto sul fuoco e proseguite la cottura lasciandolo leggermente al dente. Aggiungete lo zafferano, salate, pepate e poi lasciate intiepidire.

Imburrate gli stampini monouso (6) e poi cospargeteli con un po' di grana grattugiato.

Distribuite il risotto negli stampini, compattatelo per bene con un cucchiaio e create al centro un incavo; farcite con i cubetti di fontina e la salsiccia rosolata rimasta e chiudete con dell'altro riso (7).

Compattate per bene e poi capovolgete i tortini in una teglia, foderata con un foglio di carta forno (8). Cospargete con un po' di grana grattugiato e infornate a 180 °C per circa 20 minuti.

Quando la superficie dei tortini sarà dorata, sfornateli e sformateli nei piatti da portata. Guarniteli con un po' di timo e serviteli immediatamente (9).

Consigli

Il consiglio è di utilizzare un riso della varietà Carnaroli: dai chicchi grossi e affusolati, tiene perfettamente la cottura, conservando una consistenza soda e al dente, e ha la capacità di legarsi al meglio ai condimenti. In alternativa, potete utilizzare un Arborio.

Vi abbiamo suggerito di profumarli al termine con qualche fogliolina di timo fresco, ma potete sostituirlo anche con un po' di prezzemolo o qualche aghetto di rosmarino.

Se desiderate realizzare una versione vegetariana degli stessi tortini, potete eliminare la salsiccia e arricchire il risotto con dei funghi trifolati in padella con olio, aglio e prezzemolo; i porcini, in particolare, sarebbero perfetti per questa preparazione. In alternativa, potete anche servirli accanto, come accompagnamento.

Se non amate il gusto della fontina, potete sostituirla con dei dadini di provola, scamorza affumicata o un altro formaggio a pasta morbida che più preferite.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche lo sformato di riso e zucchine e il timballo di riso.

Conservazione

È preferibile consumare i tortini appena sfornati, ancora caldi e filanti. In alternativa, conservateli in frigorifero per 2 giorni in un apposito contenitore con chiusura ermetica; scaldateli sempre in forno prima di servirli. Potete anche congelarli in freezer, ma prima di infornarli nuovamente vi consigliamo di lasciarli scongelare in frigo.