ricetta

Arancini di spaghetti: la ricetta del grande classico rivisitato

Preparazione: 60 Min
Cottura: 60 Min
Riposo: 12 ore
Difficoltà: Media
Dosi per: per circa 10 arancini
A cura di Genny Gallo
70
Immagine
ingredienti
spaghettini
300 gr
Zafferano
1 bustina
Burro
40 gr
Formaggio grattugiato
80 gr
Tuorli
3
Sale
q.b.
Pangrattato
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
Provola
100 gr
per il ragù
macinato di manzo
100 gr
Macinato di maiale
100 gr
Cipolla
1
Piselli surgelati
100 gr
Concentrato di pomodoro
50 gr
Provola
100 gr
Vino rosso
150 ml
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
per la pastella
Farina
150 gr
Acqua
q.b.

Gli arancini di spaghetti sono una gustosa variante dei classici arancini di riso, specialità tipica della cucina siciliana. Nella nostra versione, il riso viene sostituito dagli spaghettini che, una volta lessati in acqua aromatizzata allo zafferano, vengono conditi con formaggio, burro e tuorli; si formano tante piccole pallotte, farcite con un ragù di carne, piselli e provola a cubetti, si panano e poi si friggono in olio di semi di arachide ben caldo.

Croccanti e dorati all'esterno, ma teneri e filanti al cuore, gli arancini di spaghetti sono un'autentica prelibatezza, perfetta da servire per un aperitivo o come antipasto di una cena tra amici. Per una riuscita ottimale, è importante scolare la pasta non troppo al dente: l'amido rilasciato in cottura, unito al giusto riposo, consentono di ottenere un impasto leggermente colloso, compatto e facilmente modellabile.

Nel caso in cui l'impasto risultasse ancora troppo morbido, puoi aggiungere altro formaggio o un tuorlo in più. A piacere, puoi sostituire la provola con il caciocavallo, la scamorza o un altro formaggio a pasta filata; per una sfiziosa variante vegetariana, puoi sostituire il ragù con un semplice sughetto di pomodoro o delle verdure saltate in padella. Puoi anche cuocerli in forno per una preparazione sicuramente più leggera.

Scopri come preparare gli arancini di spaghetti seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli arancini di spaghetti

Prepara il ragù: sbuccia la cipolla e tritala finemente 1.

Trasferisci la cipolla in un tegame con un filo di olio 2.

Metti sul fuoco e fai cuocere finché la cipolla non sarà appassita 3.

Aggiungi i macinati di carne e mescola 4.

Nel frattempo stempera il concentrato di pomodoro in circa 100 ml di acqua calda 5.

Fai rosolare la carne sul fuoco 6.

Sfuma la carne con il vino rosso 7.

Quando l’alcol sarà evaporato, unisci il concentrato di pomodoro diluito 8.

Aggiusta di sale 9 e cuoci per circa 25 minuti, finché la carne non sarà morbida. Se necessario, puoi aggiungere un po’ di acqua bollente.

Unisci a questo punto anche i piselli 10 e prosegui la cottura per altri 10 minuti. Quando il ragù sarà ben ristretto, spegni e fai raffreddare.

Metti a bollire l’acqua per la pasta e aggiusta di sale 11.

Una volta a ebollizione, versa gli spaghettini 12 e fai cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

Unisci lo zafferano, stemperato in un po’ di acqua di cottura 13.

Scola gli spaghetti non troppo al dente 14.

Trasferisci gli spaghetti in una ciotola e aggiungi il burro 15.

Unisci il formaggio grattugiato 16, mescola e lascia intiepidire.

A questo punto, incorpora perfettamente i tuorli 17.

Trasferisci gli spaghettini in una teglia 18, coprili con pellicola trasparente e mettili una notte in frigorifero a raffreddare.

Trascorso il tempo di riposo, sminuzza gli spaghettini con un coltello 19 o con un paio di forbici.

Taglia la provola a cubetti 20.

Preleva una piccola porzione di spaghetti e compattala leggermente con le mani inumidite, formando un incavo al centro 21.

Disponi all'interno un cucchiaino di ragù di carne 22.

Farcisci con un cubetto di provola 23.

Aggiungi ancora un po’ di pasta in superficie e poi chiudi, formando una pallotta. Prosegui fino a esaurimento degli ingredienti utilizzati 24. Metti in freezer e lascia riposare per circa 30 minuti.

Intanto mescola la farina con l’acqua necessaria a ottenere una pastella densa e appiccicosa 25.

Tuffa gli arancini nella pastella ottenuta e poi scolali 26.

Passali nel pangrattato, facendo attenzione che siano panati in maniera uniforme 27.

Trasferiscili man mano su un vassoio, pronti per la frittura 28.

Scalda l’olio in un tegame capiente portandolo a una temperatura di circa 160 °C; se non hai un termometro, immergi il manico di una spatola di legno: se si formano delle bollicine intorno al manico, vuol dire che l'olio è pronto 29.

Friggi gli arancini finché non saranno perfettamente dorati 30.

Scolali su carta assorbente da cucina 31.

Condisci con un pizzico di sale e servi immediatamente 32.

Conservazione

Gli arancini di spaghetti vanno gustati ben caldi e al momento; se dovessero avanzare, puoi conservarli in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1-2 giorni, scaldandoli in forno prima del consumo.

70
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
70