ingredienti
  • Patate 300 gr • 750 kcal
  • Funghi champignon freschi 250 gr • 21 kcal
  • speck a striscioline 50 gr • 380 kcal
  • Parmigiano grattugiato 80 gr • 899 kcal
  • Cipolla rossa di Tropea 1
  • Uova 4 • 0 kcal
  • Pasta sfoglia rotonda 1 rotolo • 470 kcal
  • Latte 100 ml • 50 kcal kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta salata con funghi, patate e speck è una pietanza semplice e molto appagante, in perfetta sintonia con la stagione autunnale. Un guscio di fragrante pasta sfoglia accoglie un ripieno ricco, saporito e dalla consistenza morbida e piacevolmente umida. Una ricetta velocissima da realizzare e perfetta per risolvere in poco tempo la cena, anche in caso di ospiti improvvisi: potete gustarla calda o tiepida, come antipasto o aperitivo, in occasione di un buffet oppure come secondo o piatto unico a cui far seguire un contorno di verdure. Ma non solo: tagliata a fette e riposta nella cesta del picnic, può essere anche portata con sé e consumata durante una gita al parco o un'escursione in montagna. Scoprite come prepararla seguendo passo passo tutti i nostri consigli.

Come preparare la torta salata con funghi, patate e speck

Sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele a cubetti regolari; lessateli in acqua leggermente salata per circa 15 minuti (1), quindi scolateli e teneteli da parte.

Mondate i funghi, spennellando delicatamente la superficie e la base del gambo per eliminare la terra (2), quindi tagliateli a fettine.

Sbucciate la cipolla e tritatela finemente, quindi fatela appassire in una padella antiaderente con un filo di olio, aggiungete lo speck a striscioline (3) e lasciate rosolare per qualche minuto. Unite i funghi e fate insaporire a fuoco vivace ancora per qualche minuto, quindi abbassate la fiamma, coprite e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Completate con le patate, salate, pepate, mescolate per qualche minuto e poi spegnete.

Rompete le uova in una ciotola, aggiungete il parmigiano, il latte (4) e un pizzico di sale e di pepe e sbattete per bene.

Stendete la pasta sfoglia e trasferitela in una tortiera, foderata con un foglio di carta forno; bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuite all'interno le verdure, mettendole in modo omogeneo. Versate sopra il composto a base di uova (5) e ripiegate su se stessa la sfoglia eccedente, creando un bordino che contenga la farcitura. Infornate a 200 °C e fate cuocere per circa 30 minuti.

Quando la superficie sarà ben dorata, sfornate la torta salata e lasciatela intiepidire, quindi sformatela e servitela a fette (6).

Consigli

Potete utilizzare un rotolo di pasta sfoglia già pronta (lo trovate nel banco frigo del supermercato) oppure potete decidere di realizzarla in casa con la nostra ricetta. In alternativa, potete realizzare una semplice brisée o una frolla salata. Utilizzate una tortiera da 24 cm di diametro (potete anche scegliere uno stampo quadrato) e mettetela in forno statico nel ripiano medio basso, per consentire alla torta di cuocere perfettamente.

Per la farcitura potete scegliere la varietà di funghi che preferite. Noi abbiamo optato per gli champignon scuri, più saporiti di quelli bianchi, ma potete anche sbizzarrirvi, a piacere, con un mix di funghi diversi. Se per caso non avete lo speck, potete sostituirlo con il prosciutto crudo o la pancetta, dolce o affumicata, a dadini. Il gusto sarà comunque molto ricco. Per creare l'effetto golosamente filante, potete aggiungere anche qualche cubetto di provola o scamorza affumicata.

Per rendere la torta salata ancora più fragrante, potete aggiungere anche un po' di prezzemolo tritato o con qualche fogliolina di timo.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la torta con zucca, patate e salsiccia e la farinata di zucca.

Conservazione

Per poter gustare tutto il profumo e la friabilità della sfoglia, si consiglia di consumare la torta salata al momento, appena fatta. Nel caso in cui vi sia avanzata, potete conservarla in frigorifero, in un apposito contenitore con chiusura ermetica, per 1-2 giorni. Al momento del consumo riscaldatela nuovamente in forno. Potete anche congelarla.