ricetta

Torta miascia: la ricetta del dolce rustico e anti-spreco

Preparazione: 90 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
56
Immagine
ingredienti
Pane raffermo
180 gr
Latte
400 ml
Zucchero semolato
50 gr
Burro
40 gr
Uvetta
30 gr
Farina tipo 00
2 cucchiai rasi
uovo
1
Farina di mais fioretto
1 cucchiaio
Mela
1
Pera
1
Rosmarino fresco
q.b.

La torta miascia è un dolce rustico tipico della tradizione lombarda, diffuso in particolare nella provincia di Como. Considerata in passato "il panettone dei poveri", è una ricetta dalle origini umili, preparata con ingredienti poveri e nata per riciclare il pane raffermo. Una volta reidratato nel latte, questo viene mescolato a uova, zucchero, un pizzico di farina e frutta fresca ed essiccata, che la manterrà morbida e piacevolmente umida. L'aggiunta finale dei fiocchetti di burro e del rosmarino fresco, poco prima del passaggio in forno, la renderanno profumata e dorata in superficie. Semplice e veloce, scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta e gustatela come merenda genuina o delizioso fine pasto.

Come preparare la torta miascia

Spezzettate il pane con le mani, cercando di ottenere dei pezzetti piuttosto piccoli, e raccoglietelo in una ciotola capiente 1.

Aggiungete il latte tiepido 2 e poi mescolate, assicurandovi che il pane sia perfettamente imbevuto. Fate riposare per una mezz'ora, quindi schiacciate il tutto con una forchetta.

Versate lo zucchero e la scorzetta di limone, tritata finemente 3, mescolando per bene. Incorporate l'uovo e infine le farine.

Aggiungete l'uvetta, ammollata in acqua e ben strizzata, e infine la mela e la pera, sbucciate e tagliate a cubetti 4.

Versate l'impasto in uno stampo da 22 cm di diametro, foderato con un foglio di carta forno 5, e livellate per bene.

Distribuite in superficie gli aghi di rosmarino e il burro in fiocchetti 6.

Fate cuocere la torta in forno statico a 180 °C per circa un'ora. Trascorso il tempo di cottura, sfornate 7 e fate raffreddare completamente.

Sformate la torta e servitela a temperatura ambiente 8.

Consigli

Per questa ricetta è preferibile utilizzare le mele della varietà Red Delicious e le pere Kaiser: croccanti e succose, doneranno alla torta un profumo e una dolcezza ineguagliabili.

Si consiglia di lasciar raffreddare la torta per diverse ore, meglio ancora per tutta la notte: il riposo consentirà ai sapori e ai profumi di maturare e quindi di intensificarsi ulteriormente.

Se desiderate ottenere un dolce ancora più goloso, potete aggiungere anche 2 cucchiai di cacao amaro in polvere oppure 50 gr di cioccolato fondente, sciolto a bagnomaria. Potete sostituire l'uvetta anche con fichi o albicocche secche, tritate finemente al coltello, e incorporare all'impasto anche delle mandorle o delle nocciole, per una consistenza più rustica.

Nel caso di intolleranza al lattosio, potete sostituire il latte con una bevanda vegetale a vostro piacere (tipo mandorla, riso o soia) e il burro con il ghee, il burro chiarificato tipico della cucina ayurvedica.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la torta di pane e quella paesana.

Conservazione

La torta miascia si conserva sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore ermetico per almeno 3-4 giorni a temperatura ambiente.

56
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
56