video suggerito
video suggerito
18 Gennaio 2023 13:44

Tisane digestive: 13 tisane fai da te che aiutano a digerire

Aneto, menta piperita, curcuma, tarassaco, genziana: sono erbe che hanno grandi proprietà depurative e aiutano a ridurre il gonfiore. Ecco come impiegarle in tisane digestive efficaci e gustose.

A cura di Redazione Cucina
107
Immagine

Quando ci sentiamo appesantiti da un pranzo particolarmente abbondante o grasso, oppure sentiamo che la digestione è particolarmente lenta, prima di ricorrere ai farmaci possiamo provare con una tisana digestiva: le tisane, infatti, vengono utilizzate da secoli per curare problemi come nausea, costipazione, indigestione.

Facilmente acquistabili in erboristerie, negozi specializzati – ma anche nei supermercati più forniti – sono rimedi semplici e veloci da preparare: quasi mai contengono tè o eccitanti, ma più spesso sono composte da erbe che, per le particolari proprietà benefiche, aiutano le funzionalità di stomaco e intestino. Qualche esempio? La menta, ad esempio, che grazie al mentolo stimola la produzione di bile aiutando il processo digestivo, l‘angelica, che stimola la funzionalità dei vasi sanguigni, il finocchio, che ha un leggero effetto lassativo e depurativo o, ancora, il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone, che stimola le contrazioni dello stomaco supportando le prime fasi della digestione.

Ma quando è il momento migliore per assumere una tisana digestiva? La regola generale vuole che la tisana sia consumata da 30 a 60 minuti dopo i pasti, ma non è sempre così: per esempio, nel caso del tarassaco, è possibile assumerla 30 minuti prima dei pasti per favorire l'avvio dei processi digestivi; stesso discorso vale per la tisana alla genziana che, grazie ai suoi composti amari antiossidanti, aiutare la produzione degli enzimi digestivi. Ecco 9 tisane che possono risolvere i problemi di digestione.

1. Tisana alla menta

Immagine

La menta piperita è nota per la sua utilità in caso di mal di stomaco: questo lo deve al mentolo, un composto naturalmente presente nella pianta, che stimola sia le ghiandole salivari e la produzione di bile, facilitando così i processi digestivi. Per preparare una tisana alla menta, immergi 7-10 foglie di menta fresca o 1 bustina di tisana alla menta in 1 tazza di acqua calda e lascia in infusione per 10 minuti: quindi filtra e bevi.

Attenzione: chi soffre di gastriti o ulcere non deve assolutamente usarla, per non peggiorare i problemi.

2. Tisana allo zenzero

Immagine

Il rizoma, cioè la parte dello stelo dello zenzero che cresce sottoterra, viene utilizzato in cucina come spezia: ma è anche un rimedio naturale efficace in caso di costipazione. Lo zenzero contiene infatti dei composti come lo zingerone, che si forma dopo la cottura del rizoma, e lo shogaol, che è l’analogo disidratato del gingerolo, principale componente dello zenzero. Questi due composti possono aiutare a stimolare le contrazioni dello stomaco e favorire uno svuotamento intestinale più rapido, con effetti benefici su nausea, crampi, gonfiore, indigestione o gas. Lo zenzero, inoltre, è un naturale anti nausea, che può essere utile in molti casi: dal mal d'auto alla gravidanza.

Per preparare una tisana allo zenzero, fai bollire 2 cucchiai di radice di zenzero affettata in 500 ml di acqua per 10-20 minuti, quindi filtra e bevi.

3. Tisana alla genziana

Immagine

La radice di genziana viene usata da secoli per stimolare l'appetito e curare problemi di stomaco: una pianta dalle diverse proprietà benefiche, diffusa in Italia prevalentemente nell’Arco alpino e sull’Appennino abruzzese, dove viene usata come ingrediente base di liquori locali. Gli effetti curativi della radice di genziana sullo stomaco sono dovuti ai composti amari che contiene, chiamati iridoidi. In particolare, l’amarogentina e la genziopicrina, che riescono ad aiutare la produzione degli enzimi digestivi e degli acidi dello stomaco e ad aumentare il flusso sanguigno.

Puoi acquistare la radice di genziana essiccata in erboristeria, ma anche su siti web specializzati. Per preparare una tisana alla genziana, lascia in infusione mezzo cucchiaino di radice di genziana essiccata in 1 tazza di acqua bollente per 5 minuti. Filtra e bevi prima dei pasti.

4. Tisana al finocchio

Immagine

Il finocchio è un vero toccasana per lo stomaco: grazie alle sue numerose proprietà benefiche e, in particolare, agli antiossidanti che contiene, non solo stimola la digestione, ma aiuta anche a prevenire le ulcere e, in generale, protegge la funzionalità intestinale. Può anche essere d’aiuto in caso di costipazione e incoraggiare i movimenti intestinali, fino ad arrivare a un leggero effetto lassativo.

Per preparare una tisana al finocchio, versa 1 tazza di acqua bollente su 1 cucchiaino di semi di finocchio. Lasciate in infusione per 5-10 minuti, quindi setaccia e bevi. Puoi anche usare la radice di finocchio fresca grattugiata o le bustine di tisana al finocchio già pronte.

5. Tisana alla camomilla

Immagine

Erroneamente si pensa che la camomilla abbia "solo" proprietà rilassanti in senso generale, ma il relax che garantisce ha effetto sulle pareti dello stomaco, aiutandole a distendersi e quindi facilitando i processi digestivi. Per questo motivo, una tisana alla camomilla è allo stesso tempo rilassante, sedativa e depurativa: puoi assumerla di sera, mezz'oretta prima di andare a dormire così da massimizzare sua l'effetto l'azione contro ansia, stress e nervosismo sia la digestione.

Per preparare la tisana alla camomilla puoi usare le bustine già pronte, oppure usare il preparato sfuso: metti in infusione 2 cucchiaini in una tazza di acqua calda, attendi qualche minuto, filtra e bevi subito.

6. Tisana di radice di angelica

Immagine

L'angelica è una pianta che ha un leggero sapore di sedano che è molto utilizzata per i problemi digestivi. È un polisaccaride contenuto nella radice ad aiutare la funzionalità dello stomaco, aumentando il numero di cellule e vasi sanguigni sani nel sistema intestinale. Viene spesso usata in caso di colite ulcerosa, infiammazioni allo stomaco, costipazione.

Prepara la tisana alla radice di angelica, aggiungendo 1 cucchiaio di radice di angelica fresca o secca in 1 tazza di acqua quasi bollente. Lascia in infusione per 5-10 minuti, quindi filtra e bevi.

7. Tisana al tarassaco

Immagine

Il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone, è un vero ostacolo se si vuole mantenere in ordine il proprio giardino, che diventa però un ottimo alleato se si soffre di problemi digestivi. L’estratto di tarassaco contiene dei composti che favoriscono la digestione stimolando le contrazioni muscolari e aiutando il cibo a fluire dallo stomaco all'intestino tenue.

Per preparare la tisana al tarassaco, aggiungi 2 tazze di fiori di tarassaco a 4 tazze di acqua in una casseruola. Porta a ebollizione, quindi togli dal fuoco e lascia in infusione per 5-10 minuti. Infine filtra e bevi.

8. Tisana alla senna

Immagine

La senna, chiamata anche senna alessandrina e senna indiana, è un'erba proveniente dalla penisola araba e dall'india che contiene composti chiamati sennosidi: questi promuovono le contrazioni dello stomaco e i movimenti intestinali. Lassativo dagli effetti decisi, la tisana alla senna deve essere usata con moderazione, per evitare problemi di diarrea.

Prepara la tisana alla senna, lasciando in infusione 1 cucchiaino di foglie secche di senna in 1 tazza di acqua bollente per 5-10 minuti e poi filtra e bevi. Puoi anche comprare le bustine di tisana alla senna in erboristeria o su siti specializzati.

9. Tisana alla radice di altea

Immagine

Anche l'altea contiene elementi che possono essere utili per combattere la pesantezza di stomaco. Le sue radici contengono polisaccaridi che possono stimolare le cellule produttrici del muco nel tratto digestivo, oltre ad avere proprietà antiossidanti che aiutano a ridurre i livelli di istamina che viene rilasciata durante gli episodi infiammatori. Ciò significa che può anche proteggere lo stomaco dalle ulcere.

Per preparare una tisana alla radice di altea, aggiungi 1 cucchiaio di radice di altea essiccata a 1 tazza di acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti prima di filtrare e bere.

10. Tè nero

Immagine

Il tè nero viene spesso mescolato con altre varietà di foglie di tè, creando miscele come Earl Gray ed English Breakfast. Contiene composti come le tearubigine, che aiutano a combattere l'indigestione, e le teaflavine, che sono antiossidanti e proteggono dalle ulcere allo stomaco.

Per preparare il tè nero, immergi una bustina di tè nero in 1 tazza di acqua bollente per 5-10 minuti prima di berlo. In alternativa, puoi mettere in infusione foglie di tè nero e filtrarle prima di berle.

Attenzione:una tazza di tè nero ottenuta con 5 minuti di infusione, il contenuto in caffeina (impropriamente chiamata teina) va mediamente dai 40 ai 100 mg. Si tratta di una tisana, dunque, non indicata per il consumo serale: meglio la mattina o appena dopo pranzo.

11. Tisana alla curcuma

Immagine

La curcuma è una radice dalle grandi proprietà: soprattutto depurative di stomaco e fegato, antiossidanti e carminative. È capace alleviare il gonfiore addominale, aiutare l'espulsione dei gas da stomaco e intestino, stimolando la naturale funzionalità del fegato. La curcuma è anche un antimicrobico e un potente anti-infiammatorio: è indicata quindi anche per periodi di particolare spossatezza o stress.

Per preparare una tisana alla curcuma puoi usare la radice fresca grattugiata o il composto pronto da acquistare in erboristeria. Metti un cucchiaino di curcuma in una tazza di acqua calda o tiepida, lascia in infusione 5 minuti, quindi filtra e bevi: per un'azione depurativa intensa consumala al mattino a stomaco vuoto.

12. Tisana al rosmarino

Immagine

Anche il rosmarino ha grandi proprietà, in particolare quelle carminative, che aiutano a espellere i gas: in questo modo aiuta a depurare il fegato e a garantirne le corrette funzionalità. Facilissimo da reperire, mettete sempre un po' in infusione nelle vostre bevande calde. Basta un rametto fresco.

Per preparare l'infuso o la tisana al rosmarino puoi usare l'erba aromatica fresca, oppure quella essiccata: mettine un cucchiaino in una tazza di acqua calda e lasciale in infusione per 10 minuti circa; filtra, fai raffreddare e bevi.

13. Tisana all'aneto

Immagine

L’aneto è un’erba aromatica che viene impiegata per aromatizzare carni, pesci e salse di vario tipo: ma viene usato anche da secoli per aiutare i problemi dell'apparato digerente. Ottimo anche per combattere la ritenzione idrica, la tisana all'aneto è utile per contrastare meteorismo e gonfiore addominale, evitando la formazione di aria nello stomaco e nell’intestino.

Per preparare una tisana all'aneto, metti 1 cucchiaio di foglie fresche o essiccate in un atazza di acqua calda. Fai riposare 5 minuti, filtra, dolcifica a piacere e bevi subito.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
107
api url views