ingredienti
  • Savoiardi 1 confezione • 391 kcal
  • Mascarpone 300 gr • 79 kcal
  • Panna fresca da montare 200 ml • 750 kcal
  • Mandarini sciroppati 200 ml
  • Succo di arancia o di mandarino 200 ml
  • Zucchero a velo 100 gr • 380 kcal
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino • 750 kcal
  • Cacao amaro in polvere q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il tiramisù al mandarino è un dessert fresco e goloso, una variante invernale del classico tiramisù, composto da strati di savoiardi bagnati nel succo di arancia e farciti con una deliziosa crema al mascarpone arricchita con mandarini sciroppati. Il risultato finale sarà un tiramisù delizioso e profumato che piacerà tanto a grandi e piccini, ideale da servire come fine pasto oppure per feste o buffet. Realizzarlo è semplicissimo: ecco come fare per stupire parenti e amici.

Come preparare il tiramisù al mandarino

Montate la panna con l’estratto di vaniglia (1). In una ciotola a parte mescolate lo zucchero a velo con il mascarpone (2). Aggiungete la panna montata e amalgamatela con una spatola con movimenti dal basso verso l'alto, per non farla smontare (3).

Aggiungete i mandarini sciroppati (4) e continuate a mescolare. Bagnate i savoiardi nel succo d’arancia (5) e posizionateli nella pirofila (6).

Aggiungete la crema e livellatela  (7). Coprite con altri savoiardi e continuate fino a terminare gli ingredienti. Coprite con la pellicola trasparente e fate riposare in frigo per 3 ore. Trascorso il tempo necessario cospargete con il cacao in polvere. Il vostro tiramisù al mandarino è pronto per essere servito (9).

Consigli

Per la preparazione utilizzate preferibilmente le clementine, perché prive di semi, dato che gli spicchi saranno utilizzati interi. Potete utilizzare anche i mandarini caramellati, da preparare a casa: mettete in un pentolino 200 grammi di zucchero con 2 cucchiai di acqua e 1 cucchiaino di succo di mandarino. Fate caramellare a fuoco lento fino a doratura. Immergete gli spicchi di mandarino o clementina nel caramello e lasciateli cristallizzare su una gratella.

Potete arricchire la bagna anche con un po' di liquore al mandarino oppure bagnare i savoiardi nel caffè, se preferite: il contrasto di sapori renderà il tiramisù davvero irresistibile.

Se amate i sapori agrumati, provate anche il tiramisù all'arancia oppure il tiramisù a limone, freschissimo e delizioso.

Conservazione

Potete conservare il tiramisù al mandarino in frigo per 2-3 giorni coperto con pellicola trasparente o all'interno di un contenitore ermetico.