ingredienti
  • Funghi porcini 800 g • 25 kcal
  • Tagliatelle 230 g
  • Olio extravergine di oliva 30 ml • 79 kcal
  • Aglio 4 spicchi • 79 kcal
  • Prezzemolo 1 mazzetto • 79 kcal
  • Sale marino 1 presa • 286 kcal
  • Pepe nero 1 grattugiata • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le tagliatelle ai funghi porcini sono un primo primo piatto autunnale preparato con tagliatelle fresche e un sugo ai funghi porcini. Classico dei ristoranti di tutt'Italia, è una ricetta semplice, dal sapore intenso. I funghi utilizzati sono i porcini che riescono sempre a donare cremosità al piatto e che ben si sposano con le tagliatelle, un formato di pasta in grado di raccogliere al massimo il condimento.

Come preparare le tagliatelle ai funghi porcini

Pulite i funghi. Metteteli a testa in giù e togliete la parte terrosa. Tagliate la testa (1) e rastrellate la parte esterna ed interna con un coltello affilato. Affettateli per il lato orizzontale con l'aiuto di un coltello dalla lama affilata (2). Fate appassire l'aglio con l'olio in un tegame (3).

Adagiate i funghi nella padella dopo averli ripuliti con un panno inumidito (4). Intanto cuocete l'acqua della pasta ed aggiustate di sale (5). Mettetene un pizzico anche sul condimento e aggiungete il prezzemolo fresco (6) che avrete lavato in acqua corrente.

A questo punto mettete a cuocere una matassa di tagliatelle alla volta (7) e tirate su per controllare lo stato di cottura (8). Quando saranno cotte aggiungete un mestolo capiente di acqua di cottura e versatele nel condimento (9). Fate mantecare e aggiustate con l'olio extravergine d'oliva e una manciata di pepe nero.

Consigli

Per fare una ricetta cremosa il consiglio è di frullare metà dei funghi porcini in un mixer, per poi aggiungere la purea a cottura ultimata di pasta e funghi.
Ciò che rende la pasta squisita è comunque la qualità dei funghi: potete anche usare quelli surgelati, ma il risultato con quelli freschi non è paragonabile. Il suggerimento per la pulizia dei funghi è di non lavare mai la testa. La parte spugnosa assorbe tutto il loro profumo. Se entrano a contatto con l'acqua perdono questa fondamentale qualità.

Varianti

L'alternativa più conosciuta sono le tagliatelle ai funghi porcini e panna. In questo caso ci sono altri due tipi di pasta ideali da abbinare: tagliolini o pappardelle.  Anche le tagliatelle ai funghi porcini e salsiccia sono molto apprezzate.

Conservazione

Le tagliatelle ai funghi porcini si conservano in frigo per massimo un giorno ben conservati. Per usarle non scaldatele semplicemente al cornetto a microonde. Fatele saltare in padella aggiungendo olio e qualche mestolo di brodo vegetale.