ingredienti
  • Costine di maiale 650 gr • 286 kcal
  • Patate 500 gr • 750 kcal
  • Carote 3 • 21 kcal
  • Cipolla 1/2 • 21 kcal
  • Alloro 1 foglia
  • Paprica 1 cucchiaio
  • Farina q.b. • 360 kcal
  • Brodo q.b. • 661 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 286 kcal
  • Vino bianco 1 bicchiere • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo stufato di costine è un piatto ricco e corroborante, il comfort food ideale da preparare in una fredda giornata d'autunno o d'inverno per scaldare il cuore e lo stomaco. Conosciuto anche come guiso de costillas, è tipico del Sud della Spagna, in particolare della provincia di Granada, e prevede anche l'utilizzo del peperone verde. Si tratta di una preparazione molto semplice, che richiede pochissimo sforzo: vi basterà mettere tutto in pentola, accendere il fuoco a fiamma bassa e procedere alla cottura lenta e molto dolce, affinché il sughetto risulti saporito e corposo e la carne tenera e succulenta. Una pietanza appagante e sostanziosa, da servire come portata principale o come secondo in occasione del pranzo della domenica. Scoprite come prepararla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare lo stufato di costine

stufato di costine

Sbucciate la cipolla e tritatela grossolanamente (1). Trasferitela in una casseruola con un filo di olio e fatela rosolare leggermente.

stufato di costine

Mondate le carote e le patate, quindi tagliatele a tocchetti (2) e uniteli alla cipolla.

stufato di costine

Infarinate leggermente le costine (3).

stufato di costine

Trasferite le costine nella pentola insieme alle verdure (4), quindi profumate con la paprica e lasciate dorare la carne su tutti i lati.

stufato di costine

Appena la carne avrà preso colore, bagnate con il vino bianco (5) e lasciate sfumare.

stufato di costine

Profumate con l’alloro e coprite con il brodo (6), quindi fate cuocere a fuoco molto basso per circa 2 ore, controllando che il brodo non si asciughi troppo.

stufato di costine

Trascorso il tempo di cottura, aggiustate di sale e di pepe e profumate con un po' di prezzemolo tritato (7). Trasferite in una zuppiera e servite lo stufato ben caldo.

Consigli

Per questa preparazione scegliete le costine di maiale vicine al lombo: più corte e meno grasse, sono carnose e polpose, dunque perfette per gli stufati di carne.

A fine cottura, per ottenere un sugo ancora più ricco e corposo, potete schiacciare leggermente con uno schiacciapatate o una forchetta qualche patata e qualche carota, mescolando il tutto accuratamente.

Potete utilizzare la paprica dolce o piccante, a secondo dei vostri gusti, oppure in alternativa potete aggiungere un pizzico di curry o curcuma in polvere. Nel caso delle spezie, per un gusto assolutamente impareggiabile, il consiglio è di acquistarle preferibilmente biologiche: sentirete la differenza.

In base alla stagione potete anche aggiungere o sostituire le verdure qui utilizzate: provate anche la zucca, i funghi, le cimette di broccolo e, al posto della patata nostrana, quella dolce americana o la batata. A piacere, potete aggiungere anche uno o due cucchiai di passata di pomodoro. In questo modo otterrete sempre una pietanza dal gusto diverso.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche lo stufato alle cipolle e lo spezzatino di manzo.

Conservazione

Lo stufato di costine si conserva in frigorifero, chiuso in un apposito contenitore con chiusura ermetica, per massimo 2 giorni.