video suggerito
video suggerito
ricetta

Zuppa di cicerchie: la ricetta del comfort food tutto da riscoprire

Preparazione: 20 Min
Cottura: 125 Min
Riposo: 24 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Laura Gioia
28
Immagine

ingredienti

Cicerchie secche
400 gr
Brodo vegetale
500 ml
Salvia
2 foglie
Cipolla
1
Pomodoro
1
Sedano
1 costa
Rosmarino
1 rametto
Prezzemolo
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

La zuppa di cicerchie è un primo sostanzioso legato alla cucina povera e contadina: una ricetta semplice e genuina che vede protagonista un legume molto antico, appartenente alla famiglia delle Fabacee, coltivato prevalentemente nell'Italia centro-meridionale, in particolare in Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia. Consumate in passato in tempi di carestia, le cicerchie, dopo un periodo di forte declino in termini di produzione e consumo sono state oggi ampiamente rivalutate, tanto da aver ottenuto il riconoscimento come Prodotto Agroalimentare Tradizionale italiano.

Per portare in tavola la zuppa, dovrai per prima cosa mettere a bagno i legumi secchi per 24 ore, cambiando di tanto in tanto l'acqua di ammollo. Trascorso il tempo, si prepara un soffritto di sedano e cipolla, si aggiungono in pentola le patate, sbucciate e tagliate a pezzetti, i pomodorini a cubetti e le cicerchie, ben scolate e sciacquate sotto l'acqua corrente, e si porta a cottura il tutto dolcemente, coperto con il brodo vegetale bollente, per circa un paio d'ore: il risultato sarà un comfort food perfetto per la stagione fredda, da ultimare con un filo d'olio a crudo e consumare anche come piatto unico insieme a crostoni di pane caldo e a una spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Noi abbiamo profumato la minestra con un rametto di rosmarino, qualche fogliolina di salvia e una macinata di pepe fresco ma, in alternativa, puoi scegliere le spezie e le erbette aromatiche preferite, oppure puoi dare una sferzata di gusto con un pizzico di peperoncino in polvere.

Dal sapore simile a quello delle fave e dei piselli, le cicerchie, fonte preziosa di proteine, fibre, minerali e vitamine, vanno tuttavia consumate con moderazione all'interno di una dieta sana ed equilibrata. Nel rivestimento è infatti contenuta una neurotossina, l'Odap, considerata dannosa se assunta in grandi quantità: anche se il pericolo è in gran parte scongiurato dalla scelta di semi selezionati e dal rispetto della fase di ammollo.

Scopri come preparare la zuppa di cicerchie seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la zuppa di ceci e quella di fagioli.

Come preparare la zuppa di cicerchie

Metti le cicerchie a bagno in acqua fredda 1 per 24 ore, cambiando spesso il liquido di ammollo. Trascorso il tempo, scola i legumi, sciacquali con cura e tieni da parte.

Monda il sedano e la cipolla e tritali finemente al coltello 2.

Sbuccia le patate e tagliale a pezzetti piccoli, quindi lava il pomodoro, privalo dei semi e dell'acqua di vegetazione e riducilo a dadini 3.

Lascia soffriggere in una casseruola il trito di sedano e cipolla con tre cucchiai di olio extravergine di oliva, quindi unisci la dadolata di pomodoro 4.

Aggiungi anche le patate 5.

Versa le cicerchie e copri con il brodo vegetale bollente 6.

Aggiustate di sale e di pepe e lascia cuocere per circa 1 ora, mescolando spesso con un cucchiaio 7.

A questo punto profuma la zuppa con un mazzetto aromatico a base di salvia e rosmarino 8, copri con un coperchio e prosegui la cottura per un'altra ora su fiamma bassissima.

Distribuisci la zuppa di cicerchie nelle fondine individuali, completa con un giro d'olio a crudo, guarnisci a piacere con un ciuffo di prezzemolo 9, porta in tavola e servi.

Consigli

Se tra i commensali non ci sono ospiti vegetariani, puoi unire al soffritto cubetti di pancetta o una salsiccia sbriciolata, oppure puoi arricchire la minestra con funghi porcini reidratati e un cereale a tua scelta, come farro spezzato, orzo perlato o riso integrale.

Le cicerchie richiedono tempi di preparazione piuttosto lunghi ma, se vuoi velocizzare le operazioni, puoi optare per quelle decorticate, da versare direttamente in pentola senza bisogno di ammollo e più veloci da cuocere.

Chi preferisce potrà cimentarsi con una zuppa di legumi unendo al resto degli ingredienti lenticchie, fagioli borlotti e ceci secchi.

Conservazione

La zuppa di cicerchie si conserva in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica, per 2-3 giorni massimo. Se desideri puoi congelarla in comode monoporzioni e scaldarla poi al bisogno: si conserverà in freezer fino a 2 mesi.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
28
api url views