ingredienti
  • Carne di manzo (cappello di prete) 1 chilo
  • Brodo di carne q.b. • 43 kcal
  • Cipolla bianca 2 • 661 kcal
  • Olio d’oliva 3 cucchiai • 901 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • Alloro 1 foglia
  • Vino bianco 1 bicchiere • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo stufato alle cipolle è un secondo piatto di carne arricchito da cipolle e un sughetto denso e molto saporito. A seconda di dove lo si mangia, può essere conosciuto anche come brasato alle cipolle o stracotto. Generalmente, la carne prediletta per preparare è il cappello del prete, ma, in alternativa, si può utilizzare il più comune manzo. Molto dipende dai gusti personali. Ecco quali sono i passaggi da seguire per portare in tavola questo piatto.

Come si prepara lo stufato alle cipolle

Fate dorare uno spicchio d'aglio con 3 cucchiai d'olio in una casseruola (1). Dopo aver rimosso l'aglio, adagiate nella casseruola la carne (2). Fatela rosolare, girandola su tutti i suoi lati, in modo che la cottura sia uniforme. Durante la cottura, aggiungete sale, pepe e vino bianco (3).

Aggiungete due cipolle bianche affettate (4) e una foglia di alloro (5). Bagnate la carne con del brodo caldo (6). Coprite la casseruola e lasciate cuocere a fuoco basso per almeno due ore, aggiungendo di tanto in tanto del brodo. Quando la carne sarà ben cotta e il sugo abbastanza denso, potrete servire in tavola.

Conservazione

Questo piatto va consumato al momento, per evitare che la carne si asciughi e il sughetto vada perso.

Consigli

Se volete accelerare la cottura, potete preparare lo stufato in una pentola a pressione.