ingredienti
  • Spaghetti 250 gr • 365 kcal
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Pangrattato q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • per il condimento
  • squacquerone 150 gr
  • pomodorino secco sott’olio qualche
  • Pesto genovese 8 cucchiaini
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli spaghetti fritti sono un antipasto davvero sfizioso e sorprendente. Si lessano gli spaghetti in acqua salata, quindi si scolano al dente e poi si avvolgono per ottenere dei graziosi nidi. Una volta panati e poi fritti in olio di semi bollente, si trasformano in cestini croccanti, pronti ad accogliere una farcia a base di formaggio cremoso, pomodorini e pesto alla genovese. Una ricetta stuzzicante e molto versatile, ideale da servire come aperitivo in occasione di una cena speciale o di un buffet di festa. Una preparazione semplice da realizzare che, tuttavia, richiede qualche piccola accortezza per un risultato impeccabile. Scoprite come preparare gli spaghetti fritti seguendo passo passo tutti i nostri passaggi.

Come preparare gli spaghetti fritti

spaghetti fritti

Lessate gli spaghetti in acqua bollente e leggermente salata, quindi scolateli al dente e poi stendeteli ad asciugare su un canovaccio di cotone (1).

spaghetti fritti

Quando saranno tiepidi, avvolgeteli fino a formare dei piccoli nidi (2). Trasferiteli su una teglia e metteteli in freezer per un paio di ore.

spaghetti fritti

Trascorso questo tempo, passate i nidi ottenuti nelle uova, leggermente sbattute, aiutandovi con una paletta (3).

spaghetti fritti

Scolateli e poi panateli nel pangrattato (4).

spaghetti fritti

Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella, tuffate i nidi e friggeteli fino a doratura. Scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina. Salateli leggermente e poi farciteli con un cucchiaio di formaggio cremoso (5).

spaghetti fritti

Completate con un cucchiaino di pesto e mezzo pomodorino sott'olio (6).

spaghetti fritti

Portate in tavola e servite gli spaghetti ben caldi (7).

Consigli

Con queste dosi otterrete in tutto circa 8 nidi di spaghetti fritti.

Se avete tempo, passate i nidi di spaghetti in freezer per almeno un paio di ore: in questo modo sarà molto più semplice maneggiarli. Nel caso in cui andiate di fretta, prendeteli molto delicatamente per evitare che vi si sfaldino tra le mani.

Versatili e sfiziosi, questi spaghetti si prestano a essere farciti in mille modi diversi: potete sostituire lo squacquerone con un altro formaggio cremoso, tipo la robiola o la ricotta; a piacere, potete aggiungere qualche cubetto di zucca ripassata in padella o degli spinaci appena lessati. Potete anche prepararli nel più semplice dei modi con un sughetto di pomodoro, una spolverizzata di parmigiano e una, due foglioline di basilico.

Potete acquistare il pesto alla genovese già pronto oppure prepararlo in casa con la nostra ricetta.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i nidi di patate e i cestini di patate e funghi, due deliziosi antipastini perfetti per la tavola delle feste.

Conservazione

Per assaporare la caratteristica fragranza, il consiglio è di friggere i nidi di spaghetti e gustarli caldi al momento.