ingredienti
  • Per il pesto di basilico
  • Basilico fresco 100 gr
  • Olio extravergine d’oliva 30 gr • 0 kcal
  • Mandorle 30 gr • 595 kcal
  • Sale q.b • 0 kcal
  • Per la polvere di pomodori secchi
  • Pomodori secchi 6 pz. • 227 kcal
  • Mandorle q.b. • 595 kcal
  • Per gli spaghetti
  • Spaghetti 300 gr • 365 kcal
  • Pesce spada 300 gr
  • Pomodori secchi 80 gr • 227 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • Aglio uno spicchio • 21 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Peperoncino q.b. • 29 kcal
  • Vino bianco q.b. • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli spaghetti con pesce spada e pomodori secchi sono un primo piatto semplicissimo e goloso, pronto in pochi minuti. La delicatezza del pesce spada – pesce leggero ma ricco di nutrimenti – si lega perfettamente alla sapidità dei pomodori secchi: a questo si aggiunge un pesto di basilico e mandorle che rende il piatto cremoso al punto giusto. Una preparazione veloce ma di gran gusto, perfetta per quando avete poco tempo da dedicare ai fornelli. Ecco come preparare gli spaghetti con pesce spada e pomodori secchi.

Come preparare gli spaghetti con pesce spada e pomodori secchi

Preparate rapidamente il pesto di basilico inserendo nel frullatore le foglie con il parmigiano, olio extravergine di oliva, mandorle, sale e pepe (1).

Frullate fino a ottenere una consistenza cremosa e omogenea (2).

Preparate la polvere di pomodori inserendo in una teglia oleata i pomodori secchi in forno preriscaldato a 220 °C per almeno 15 minuti (3).

Asciugate i pomodori appena usciti dal forno con della carta assorbente quindi inseriteli nel tritatutto insieme alle mandorle (4).

Tagliate il pesce spada a cubetti avendo cura di rimuovere la pelle e la spina centrale (5).

Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata seguendo le indicazioni della confezione per una cottura al dente (6).

Fate soffriggere uno spicchio di aglio in una padella irrorata di olio (7).

Aggiungete il pesce spada e dopo pochi minuti sfumate con il vino bianco (8).

Aggiungete quindi i pomodori secchi tagliati, il peperoncino e il pepe (9).

Mantecate la pasta a fuoco spento con l'acqua di cottura conservata: ora non vi resta che aggiungere il pesto e mescolare (10).

Servite gli spaghetti caldi spolverizzando la superficie con la polvere dei pomodori secchi e un filo d'olio (11).

Consigli

È possibile preparare il piatto anche senza aggiungere il pesto di mandorle e basilico, o la polvere di pomodori secchi: basterà tritare questi ultimi e saltarli in padella insieme al pesce spada. Per quando riguarda le dosi dei pomodori secchi, vi suggeriamo di assaggiarne prima uno: la loro sapidità, infatti, varia a seconda del condimento in cui sono immersi. Al posto del pesce spada, potere realizzare questo piatto anche con il tonno o con la palamita.

Se amate le erbe aromatiche potete sbizzarrirvi: aggiungete menta, prezzemolo o erba cipollina. Per un tocco di freschezza in più, invece, potete grattugiare la scorza di mezzo limone biologico al termine della preparazione, sul piatto già pronto. Se amate invece il piccante, mettete insieme all'aglio un trito di peperoncino, nella dose che preferite. Potete anche usare l'aglio in camicia, cioè soffriggerlo con la buccia, oppure eliminarne "l'anima", la parte interna centrale, più pesante da digerire.

Se amate il pesce spada, provate queste ricette semplici e golose che lo vedono protagonista.

Conservazione

Potete conservare gli spaghetti in frigorifero, all'interno di un contenitore ermetico, per un massimo di 24 ore. Per consumarli di nuovo scaldate una padella e irrorate con un poco di acqua per evitare che gli spaghetti si attacchino.