ricetta

Pasta pesce spada e melanzane: la ricetta gustosa del primo piatto siciliano

Preparazione: 30 Min
Cottura: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ilaria Cappellacci
9
Immagine
ingredienti
Pasta corta
320 gr
Pesce spada a fette
500 gr
Melanzane ovali
2
Pomodori pelati
500 gr
Cipolla
1/2
basilico fresco in foglie
q.b.
Menta
q.b.
Olio di semi di arachidi per friggere
400 ml
Vino bianco
1 bicchiere
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.

Non è estate se in Sicilia non si prepara la pasta con pesce spada e melanzane, un primo piatto che racchiude tutti i profumi e i sapori di questa meravigliosa isola: i prodotti della macchia mediterranea come il basilico, la menta e le melanzane si uniscono al pesce spada, simbolo per antonomasia della pesca siciliana. La sua preparazione, facile e veloce, prevede due fasi distinte: la frittura delle melanzane a cubetti e la cottura del pesce spada con i pelati e le erbe aromatiche. Questi si uniscono solo prima di aggiungere la pasta cotta al dente, per creare un condimento ricco e succulento.

Noi abbiamo scelto le mezzemaniche rigate ma puoi scegliere il formato di pasta che più preferisci; considera che la pasta corta si presta benissimo a questo tipo di condimento. Se utilizzi le melanzane ovali striate o viola chiaro, puoi evitare di metterle sotto sale, passaggio fondamentale se usi invece quelle lunghe e nere: in questo modo, infatti, eliminerai il caratteristico retrogusto amarognolo. Se preferisci, puoi evitare di friggere le melanzane e cuocerle in padella con un filo di olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio; l'importante è che rimangono intatte e non si disfino.

La pasta con pesce spada e melanzane è il piatto perfetto per un pranzo estivo, magari appena rientrati dal mare, o da gustare su una bella terrazza assolata insieme alla nostra famiglia e ai nostri amici. A piacere, puoi aggiungere olive taggiasche, capperi dissalati e pinoli tostati.

Scopri come prepararla seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche la pasta fredda con pesce spada e le polpette di pesce spada e melanzane.

Come preparare la pasta pesce spada e melanzane

Taglia il picciolo verde delle melanzane 1.

Dopo aver lavato e asciugato le melanzane, tagliale a striscioline 2.

Infine a cubetti 3.

Versa l'olio di semi di arachidi in una padella 4 e porta a temperatura, circa 160 °C; se non hai un termometro da cucina, prova a tuffare un cubetto di melanzana e se intorno si formeranno tante bollicine significa che l'olio è pronto.

Tuffa le melanzane nell'olio bollente 5.

Friggi a fiamma vivace finché non assumono un bel colorito dorato 6.

Tira fuori le melanzane fritte con una schiumarola e scolale per bene 7.

Sistema le melanzane fritte in un piatto, rivestito con carta assorbente da cucina 8.

Taglia il pesce spada a pezzetti grandi più o meno come i cubetti di melanzana 9.

Trita la cipolla 10.

Spezzetta i pelati 11.

Versa un filo di olio extravergine di oliva in una padella capiente 12.

Unisci la cipolla 13 e fai soffriggere leggermente.

Aggiungi il pesce spada 14 e fai rosolare a fiamma bassa finché non cambia colore.

Alza la fiamma, sfuma con il vino bianco 15 e lascia cuocere per qualche minuto.

Ora aggiungi i pelati 16.

Unisci il basilico e le foglioline di menta 17, mescola e lascia cuocere per circa 15 minuti. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo, aggiungi un mestolo di acqua calda.

Cuoci la pasta in abbondante acqua salata per il tempo riportato sulla confezione 18.

Aggiungi le melanzane fritte al sugo di pesce spada 19,mescola e lascia cuocere per altri 2 minuti.

Il condimento è pronto, corposo e succulento 20.

Scola la pasta direttamente nella pentola con il sugo di pesce spada e melanzane 21.  Aggiungi un mestolo di acqua di cottura della pasta.

Mescola accuratamente per amalgamare tutti gli ingredienti 22.

Aggiungi qualche fogliolina di menta fresca e servi subito in tavola la pasta pesce spada e melanzane 23.

Conservazione

La pasta pesce spada e melanzane è ottima consumata al momento e ben calda; se avanza, è possibile conservarla in frigorifero per un giorno e scaldarla al bisogno aggiungendo un po' di acqua.

9
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9