ricetta

Scialatielli all’amalfitana: la ricetta del primo della Costiera cremoso e fragrante

Preparazione: 15 Min
Cottura: 8 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
12
Immagine
ingredienti
scialatielli
300 gr
Fiordilatte
140 gr
Burro
40 gr
filetti di alici sott’olio
8
Scorza di limone
1
Succo di limone
1/2
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Gli scialatielli all’amalfitana sono un primo piatto profumato e filante. Si tratta di un formato di pasta fresca, originario della Costiera, elencato tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Campania. Simili nell’aspetto alle linguine, ma più spessi e corti, qui, una volta lessati, vengono insaporiti in padella con burro e alici, mantecati con il fiordilatte e infine aromatizzati con il succo e la scorza grattugiata del limone: il risultato sarà una preparazione gustosa e fragrante perfetta per tutta la famiglia.

Puoi preparare gli scialatielli per il pranzo della domenica, oppure servirli per una cena dai sapori meridionali insieme alle delizie e a una bottiglia di limoncello: tutto rigorosamente realizzato con lo Sfusato Amalfitano, dolce, succoso e dalla buccia edibile.

Per praticità d’uso noi abbiamo utilizzato la pasta già pronta, ma se hai tempo e voglia puoi confezionarla anche in casa seguendo i nostri suggerimenti. A piacere puoi impreziosire il piatto unendo a fuoco spento un po’ di colatura di alici di Cetara oppure puoi cimentarti con un altro grande classico locale e condire gli scialatielli con un sughetto ai frutti di mare a base di cozze, vongole, seppioline, gamberetti e pomodorini del Piennolo.

Sembra che gli scialatielli derivino il nome dall’unione di due parole, scialare e tiella, che in dialetto napoletano significano rispettivamente godere e padella. A inventarli fu nel 1976 lo chef Enrico Cosentino il quale, due anni più tardi, li presentò a un concorso culinario conquistando il premio entremetier dell’anno.

Scopri come preparare gli scialatelli all’amalfitana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con i tagliolini al limone.

Come preparare gli scialatielli all'amalfitana

In una padella antiaderente raccogli il burro e i filetti di alici 1, e lascia sciogliere dolcemente.

Versa l'acqua in una casseruola, metti sul fuoco e, quando avrà raggiunto il bollore, aggiungi il sale 2 facendo attenzione a non eccedere con le quantità (i filetti di alici doneranno al piatto la giusta sapidità).

Immergi gli scialatielli 3.

Preleva una tazzina di acqua di cottura 4 (ti servirà in fase di mantecatura), e cuoci la pasta al dente.

Trascorso il tempo di cottura, scola la pasta 5.

Profuma le alici stemperate nel burro con la scorza grattugiata del limone 6.

Strizza il fiordilatte, lascialo scolare per bene dal siero e taglialo al coltello 7.

Trasferisci la pasta nella padella con il condimento 8 e bagna con un paio di cucchiai dell'acqua di cottura tenuta da parte.

Aggiungi il fiordilatte 9 e manteca accuratamente.

Irrora con il succo del limone 10 e profuma con una macinata di pepe.

Distribuisci gli scialatielli nei piatti individuali, spolverizza con la scorza grattugiata del limone 11, porta in tavola e servi.

Conservazione

Gli scialatielli all'amalfitana vanno gustati caldi al momento. Si sconsiglia la conservazione.

12
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
12