ingredienti
  • Per il brodo
  • Carota 1 • 21 kcal
  • Sedano 1 • 21 kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Prezzemolo q.b. • 79 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Per il risotto
  • Riso carnaroli 350 gr • 45 kcal
  • Zucca 600 gr
  • Gorgonzola 180 gr • 320 kcal
  • Burro 30 gr • 380 kcal
  • cipolla dorata 1
  • Olio extravergine d’oliva 30 gr • 29 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto zucca e gorgonzola è un primo piatto goloso e facile da realizzare, perfetto per stupire i vostri commensali con sapori forti ma raffinati. Una pietanza che mette insieme la sapidità del gorgonzola e la dolcezza della zucca, per un risultato cremoso e profumato che vi conquisterà al primo assaggio. Per farlo basterà far rosolare leggermente la zucca con la cipolla, poi aggiungere il riso e ricoprirlo con il brodo di verdure, mescolando spesso, e aggiungendone poco alla volta man mano che questo viene assorbito: quando il riso sarà pronto, verrà mantecato con gorgonzola e burro. Ecco come realizzare la ricetta passo passo.

Come preparare il risotto zucca e gorgonzola

Lavate, sbucciate e tagliate grossolanamente cipolla, sedano e carote (1).

Mettetele a bollire in una pentola dai bordi alti (2) con il prezzemolo e un pizzico di sale per circa 45-50 minuti.

Quando il brodo è pronto, filtrate (3) e mettetelo da parte.

Sbucciate la zucca e tagliatela a dadini (4).

In una pentola dai bordi alti mettete a rosolare olio e cipolla tritata (5).

Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete la zucca (6).

Aggiungete un dito di brodo (7) e continuate a cuocere.

Nel frattempo, in una padella mettete a tostare il riso (8) per circa 5 minuti.

Quando la zucca sarà pronta, versatela a poco alla volta nella padella con il riso tostato (9)

Verso fine cottura aggiungete burro e gorgonzola (10). Fate sciogliere e lasciate riposare per circa 5 minuti.

Il vostro risotto zucca e gorgonzola è pronto per essere servito ben caldo (11).

Consigli

Per preparare questa ricetta potete acquistare una zucca già tagliata a metà, alla quale andrete a togliere solo la buccia esterna.

Se preferite, potete sfumare il risotto con del vino bianco secco, appena prima di aggiungere il brodo, ma anche con un dito di spumante, se lo avete a disposizione. Potete inoltre sostituire la cipolla con il porro, per un effetto più deciso.

Fate attenzione a dosare bene il gorgonzola: se non siete amanti di questo formaggio potete scegliere di non far sciogliere i tocchettini ma di grattugiarne un po’ sul risotto a fine cottura. In alternativa, potete sostituirlo con la provola, cosa che vi permetterà di ottenere un risultato non solo cremoso ma anche filante, oppure del pecorino fresco a tocchetti.

Potete arricchire il risotto con le erbe aromatiche e le spezie che amate di più: andranno bene timo e rosmarino, ma anche un pizzico di pepe.

Se avete preparato una porzione troppo abbondante di risotto, potete riutilizzarlo il giorno successivo per creare degli squisiti arancini.

Conservazione

Potete conservare il riso in frigorifero, ben chiuso in un contenitore ermetico, per 1-2 giorni.