ingredienti
  • Riso carnaroli 300 gr • 45 kcal
  • Radicchio 600 gr • 37 kcal
  • Gorgonzola 180 gr • 320 kcal
  • Noci sgusciate 100 gr
  • Cipolla bianca 70 gr • 661 kcal
  • Vino rosso 200 ml • 79 kcal
  • Brodo vegetale 800 ml • 43 kcal
  • Grana grattugiato q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto radicchio e gorgonzola è un primo piatto tipicamente autunnale, raffinato nei colori e deciso nel sapore. Una ricetta che vede protagonista uno degli ortaggi simbolo della stagione che – con la sua sfumatura rosso rubino e un gusto lievemente amarognolo – si sposa alla perfezione con la dolcezza del formaggio erborinato e con la nota croccante regalata dai gherigli di noce. Il risultato finale è un risotto cremoso, avvolgente e dalla mantecatura impeccabile nonostante non sia stato aggiunto il burro, perfetto per essere servito in occasione di un pranzo di festa o una cena speciale. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il risotto radicchio e gorgonzola

Mondate il radicchio, lavatelo accuratamente e poi tagliatelo a julienne (1).

Fate appassire la cipolla, tritata, in una padella con un filo di olio, quindi aggiungete il radicchio (2) e lasciate cuocere per circa 5 minuti.

Con un mixer a immersione frullate due terzi del radicchio, fino a ottenere una crema omogenea (3).

Versate il riso nella padella con il radicchio restante e fate tostare per 5 minuti ( 4).

A questo punto bagnate con il vino rosso (5) e lasciate sfumare completamente.

Aggiungete un mestolo di brodo (6) e portate a cottura il risotto, versando altro brodo man mano che viene assorbito.

In tre ciotoline separate preparate il grana, il gorgonzola e le noci spezzettate (7).

Una volta a cottura, aggiungete la crema di radicchio al risotto (8), mescolate per bene e spegnete il fuoco.

Unite le noci, il gorgonzola e il grana ( 9), mantecate e poi lasciate riposare per 5 minuti.

Distribuite il risotto nei piatti individuali e servitelo ancora caldo (10).

Consigli

Per ottenere un risotto impeccabile, il consiglio è di utilizzare un riso della varietà Carnaroli: nato dall'incrocio tra il Vialone e il Leoncino, si caratterizza per i chicchi grossi, affusolati e molto consistenti; ricco di amido, tiene bene la cottura e conserva una consistenza soda e perfettamente al dente. Per queste caratteristiche è quello più utilizzato per questo genere di preparazioni.

Per ottenere un risotto ben mantecato, non fate asciugare completamente il brodo e, una volta arrivati a fine cottura, spegnete il fuoco, unite gli altri ingredienti e lasciate riposare per qualche minuto: in questo modo il gorgonzola e il grana, uniti al brodo, doneranno la giusta cremosità.

Se desiderate un piatto dal sapore più intenso, potete sostituire il gorgonzola con il taleggio, come in questo risotto; per un gusto più delicato, potete optare invece per la robiola o un formaggio fresco spalmabile.

Potete sostituire le noci con altra frutta secca a vostro piacere, come delle mandorle o delle nocciole leggermente tostate in padella e poi spezzettate grossolanamente.

Se amate  questo abbinamento, provate anche la pasta al radicchio e gorgonzola e la torta salata con radicchio e speck.

Conservazione

Il risotto con radicchio e gorgonzola può essere conservato in un contenitore ermetico per 1-2 giorni in frigorifero.