ricetta

Risotto alla liquirizia: la ricetta del primo raffinato e originale

Preparazione: 20 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Carlotta Falletti
19
Immagine
ingredienti
Riso Vialone Nano
320 gr
Porro tritato
50 gr
Limone
1/2
Vino bianco secco
20 gr
Burro
50 gr
Parmigiano grattugiato
40 gr
Polvere di liquirizia pura
q.b.
Brodo vegetale
1,5 l
Sale
q.b.

Il risotto alla liquirizia è un primo piatto raffinato e dal gusto particolare, dolciastro e lievemente balsamico. Di semplicissima esecuzione, viene realizzato partendo da un classico risotto alla parmigiana, arricchito con scorza di limone grattugiata e liquirizia in polvere. Abbiamo scelto di utilizzare la varietà di riso Vialone nano che, con i suoi chicchi resistenti e ricchi di amido, regalerà alla preparazione una consistenza morbida e vellutata. Questo viene prima tostato con un fondo di porro e burro, quindi coperto con il brodo vegetale caldo e portato dolcemente a cottura.

Cremoso e perfettamente all'onda, grazie alla mantecatura finale con burro e parmigiano, vi stupirà per la nota fresca e agrumata conferita dalla scorzetta di limone. Un piatto ricercato e molto originale, perfetto per stupire gli ospiti in occasione di una cena di festa o una ricorrenza speciale. Vi consigliamo di usare la polvere di liquirizia pura, la più adatta per questo genere di preparazioni per la sua capacità di mitigarne la grassezza, rendendoli più leggeri al palato e con piacevoli sentori balsamici. Per evitare di ottenere un risotto dal gusto stucchevole, è importante aggiungerne la giusta quantità, senza eccessi.

Potete mantecare il risotto con un formaggio cremoso spalmabile, anche in sostituzione di una parte di burro, unire dei dadini di provola affumicata, dei tocchetti di speck croccanti e, per una versione ancora più sofisticata, potete arricchire il risotto con dei gamberi freschi e sostituire il brodo vegetale con una bisque preparata con odori, erbette aromatiche e gli scarti dei crostacei. Per un piacevole effetto crunchy, completate anche con mandorle a lamelle tostate.

Scoprite come preparare il risotto alla liquirizia seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il risotto alla liquirizia

Fate sciogliere in una casseruola la metà del burro 1.

Aggiungete il porro tritato 2 a fatelo soffriggere a fuoco dolce per pochi istanti.

Versate il riso 3 e fatelo tostare a fiamma vivace per un minuto, in modo che i chicchi si sigillino per bene.

Bagnate con il vino bianco secco 4.

Lasciate sfumate 5 e, quando si sarà completamente asciugato, coprite con il brodo caldo e portate a cottura. Se necessario, aggiungete man mano altro brodo. Aggiustate infine di sale.

Una volta cotto il riso al dente, spegnete e aggiungete il restante burro 6.

Unite la scorza di limone grattugiata e poi il parmigiano 7. Mantecate per bene, coprite il risotto con un coperchio e lasciate riposare per qualche minuto.

Togliete il coperchio, mescolate nuovamente il risotto 8 e aggiungete mezzo mestolino di brodo vegetale per rigenerarlo.

Distribuite il risotto nei piatti individuali e guarnite la superficie con una striscia di polvere di liquirizia 9, avendo cura di non esagerare con il dosaggio.

Servite il vostro risotto ben caldo 10.

Conservazione

Consumate il vostro risotto al momento e, se dovesse avanzare, conservatelo in frigorifero in un apposito contenitore ermetico per massimo 2 giorni. Si sconsiglia la surgelazione.

19
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
19