ricetta

Torta di riso: la ricetta originale emiliana

Preparazione: 20 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: uno stampo da 22 cm
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Fabiola Fiorentino
71
Immagine

La torta di riso è un dolce tipico della tradizione bolognese a base di riso e latte, caratterizzato da una consistenza cremosa e un delicato profumo di vaniglia. Priva di glutine perché senza farina e lievito, sembra che venisse preparata già nella Bologna del 1400 per celebrare il Corpus Domini, importante festività religiosa che cade ogni anno sessanta giorni dopo la Pasqua. In quell’occasione i balconi e le finestre delle case erano addobbati a festa con drappi colorati, e la torta veniva offerta, tagliata a rombi, ad amici e parenti in segno di buon augurio, ragion per cui è conosciuta anche come di torta degli addobbi.

Come accade per tutte le preparazioni tipiche, di questa ricetta esistono diverse varianti e reinterpretazioni familiari che prevedono l'aggiunta di pinoli, canditi, spezie o liquori. Ciò che accomuna tutte le versioni è però la lenta cottura per assorbimento del riso nel latte insieme a vaniglia e scorza di limone, passaggio fondamentale per conferire al dolce la caratteristica consistenza soffice e cremosa.

Una volta intiepidita, ti basterà amalgamare la crema di riso alla farina di mandorle e alle uova montate con lo zucchero semolato, e cuocere poi il composto ottenuto in forno. Il risultato sarà una torta morbida, profumata, che si scioglie in bocca e conquista tutti fin dal primo assaggio. Puoi servirla con una semplice spolverizzata di zucchero a velo, come abbiamo fatto noi, oppure rispettare la tradizione e spennellarla con un liquore all'amaretto o all'anice, come il Sassolino (tipico del modenese) o l'Anicione, prodotto a Finale Emilia.

Scopri come preparare la torta di riso seguendo passo passo procedimento e consigli: oltre che come dessert di fine pasto, è ottima a colazione o a merenda insieme ad una tazza di tè e perfetta da portare in tavola in occasione della Pasqua. È inoltre il dolce ideale quando si hanno ospiti a pranzo o cena ma poco tempo per cucinare, perché può essere preparata in anticipo: dopo un giorno di riposo sarà ancora più buona.

Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il risolatte e la pastiera di riso, rispettivamente una versione più semplice e più elaborata della torta di riso dolce, e non perderti la sfiziosa torta di riso salata.

ingredienti
Latte intero
1 lt
Riso carnaroli
200 gr
Zucchero semolato
200 gr
Uova
4
Mandorle pelate
100 gr
Limone (scorza)
1
Cannella
1 cucchiaino
Pasta di vaniglia
1/2 cucchiaino
Per decorare
Zucchero a velo
q.b.

Come preparare la torta di riso dolce

Inizia la preparazione della torta di riso portando a bollore in un pentolino il latte aromatizzato con la pasta di vaniglia e la scorza grattugiata del limone. Aggiungi poi il riso 1 e fai cuocere, mescolando spesso, fino a ottenere una consistenza cremosa. Quando il riso so sarà trasformato in una crema, spegni e lascia raffreddare.

Nel frattempo monta in una terrina le uova con lo zucchero e la cannella finché non diventano chiare e spumose 2.

A parte, trita le mandorle nel boccale di un mixer fino a ridurle in farina 3.

A questo punto unisci la farina di mandorle e il riso cotto alle uova 4, amalgamando con cura.

Versa il composto ottenuto all'interno di uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro 5, foderato con carta forno.

Cuoci sul ripiano medio del forno a 180 °C per circa 50 minuti, abbassando la temperatura a 160 °C se la torta dovesse scurirsi troppo. Al termine della cottura la superficie dovrà formare una sottile crosticina 6, mentre l'interno alla prova stecchino dovrà risultare umido ma non liquido. Sforna il dolce e lascialo raffreddare all'interno dello stampo, quindi sformalo su un piatto da portata.

Prima di servire, cospargi la torta di riso dolce con lo zucchero a velo e tagliala a fette 7 o rombi.

Consigli

A piacere, puoi arricchire la torta con cedro candito, pinoli tostati, uvetta ammollata nel rum, scorza di arancia grattugiata, gocce di cioccolato o con qualche cucchiaio di crema pasticciera, che la renderà ancora più cremosa al morso.

Al posto del latte vaccino puoi utilizzare il latte vegetale: ottimo, ad esempio, quello di mandorla, acquistato o fatto in casa.

Invece di un'unica torta puoi cuocere l'impasto anche negli stampi per muffin, così da realizzare delle golose monoporzioni.

La torta di riso si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro, per 3-4 giorni massimo. Quando le temperature si alzano è invece consigliabile conservarla in frigorifero all'interno di un contenitore ermetico.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
71