ricetta

Pastiera di riso: la ricetta della golosa variante del dolce napoletano di Pasqua

Preparazione: 240 Min
Cottura: 90 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 8 persone
A cura di Eleonora Tiso
109
Immagine
ingredienti
Per la pasta frolla
Farina 00
500 gr
Zucchero semolato
200 gr
Burro morbido
200 gr
Uova medie
3
Scorza grattugiata di limone
1
Lievito per dolci
1 pizzico
Sale
1 pizzico
Per il ripieno
Latte intero
600 ml
Ricotta
500 gr
Uova
5
Zucchero
250 gr
Riso originario o ribe
160 gr
Scorza di limone
1/2
Acqua di fiori di arancio
1 cucchiaio
Burro
1 noce

La pastiera di riso è una golosa variante della tradizionale pastiera napoletana di Pasqua, preparata con un ripieno a base di riso invece che di grano. Dolce tipico campano, in particolare della zona del Sannio, è perfetto per qualunque occasione, non solo sulla tavola pasquale, ma anche come merenda o colazione per grandi e piccini. La base di pasta frolla racchiude un ripieno cremoso a base di ricotta, riso, zucchero, uova e latte, oltre agli immancabili aromi di fiori d'arancio e limone.

Il risultato è un dolce morbido e profumatissimo, che conquisterà amici e parenti. Oltre ad essere buonissima, la pastiera di riso ha una preparazione anche più semplice di quella classica a base di grano. Se desideri ottenere una variante completamente gluten free, puoi sostituire la farina 00 con quella di riso o con una miscela per dolci senza glutine.

La pastiera di riso può essere arricchita con gocce di cioccolato: in questo caso puoi sostituire il limone e l'aroma di fiori d'arancio con della vaniglia in polvere. La pasta frolla dovrà essere abbastanza spessa per sostenere il peso del ripieno della pastiera ed è consigliabile consumarla dopo alcune ore, o meglio ancora il giorno successivo, affinché i sapori si amalgamino fra loro e la consistenza diventi tenera e scioglievole.

Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la pastiera al cioccolato. Per altre idee dolci, adatti alla tavola di Pasqua, non perderti la nostra selezione.

Come preparare la pastiera di riso

Prepara prima di tutto la crema di riso. Metti il riso in una casseruola e versa il latte 1.

Aggiungi la vaniglia e una noce di burro, quindi cuoci finché il riso non avrà assorbito tutto il liquido, circa 30 minuti a fuoco basso 2.

Il risultato dovrà essere cremoso e vellutato 3. Fai raffreddare la crema di riso mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, prepara la pasta frolla. Disponi la farina a fontana e aggiungi al centro le uova 4.

Unisci anche lo zucchero, la scorza di limone e il burro morbido a pezzetti 5.

Completa con un pizzico di sale e uno di lievito, quindi inizia ad amalgamare l'impasto con le mani 6.

Forma un panetto liscio e omogeneo, avvolgilo con pellicola trasparente 7 e fai riposare in frigorifero per 30 minuti.

Prepara la crema di ricotta: in una ciotola schiaccia la ricotta con una forchetta insieme allo zucchero 8.

Aggiungi la scorza grattugiata del limone 9.

Incorpora anche le uova e l'aroma di fiori d'arancio 10, mescolando il tutto con una spatola.

Dovrai ottenere una crema liscia, omogenea e abbastanza liquida 11.

Unisci a questo punto anche la crema di riso ormai fredda 12.

Mescola il tutto per amalgamare gli ingredienti e tieni di parte 13.

Riprendi la pasta frolla e stendila sul piano infarinato 14.

Avvolgi la sfoglia, spessa circa un cm, intorno al matterello infarinato 15.

Fodera la teglia di 22 cm eliminando dai bordi la pasta in eccesso 16.

Versa il ripieno all'interno del guscio di pasta frolla 17, livellandolo bene.

Utilizza la pasta frolla rimasta per formare delle strisce che andranno incrociate sulla superficie della pastiera di riso per formare una griglia 18.

Inforna la pastiera di riso a 170 °C per circa un'ora e mezza 19.

Sforna la pastiera e lasciala raffreddare per almeno un'ora prima di sformarla. Quindi trasferiscila su un piatto da portata 20.

Quando la pastiera sarà fredda e compatta, spolverizza con poco zucchero a velo 21.

Servi la pastiera di riso dopo almeno 6 ore 22.

Conservazione

La pastiera di riso si conserva a temperatura ambiente per 2 giorni, poi è consigliabile trasferirla in frigorifero per un altro paio di giorni. Si può congelare sia da cruda sia da cotta.

109
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
109