ingredienti
  • Petto di pollo 800 gr • 750 kcal
  • Vino bianco secco 200 ml • 380 kcal
  • Aceto di vino bianco 250 ml
  • Carota 1 • 21 kcal
  • cipollotti bianchi 4-5
  • Zucchero 1 cucchiaio • 15 kcal
  • Farina 00 q.b. • 750 kcal
  • Timo q.b. • 0 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Olio di semi di arachide q.b. • 690 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pollo in carpione è una pietanza tenera e gustosa, che utilizza la carne al posto del pesce in uno dei piatti più tipici della tradizione italiana. Il termine carpione indica una marinatura a base di aceto, vino e zucchero, in cui vengono conservati solitamente pesciolini fritti, trote, sarde, ma anche verdure. È diffusa in varie regioni d'Italia, con numerose varianti: c'è chi utilizza solo le cipolle, chi aggiunge la salvia, chi arricchisce la marinatura con odori differenti. Nella nostra versione il petto di pollo viene tagliato a fettine, ma se preferite potete ridurlo a listerelle più sottili, fritto in olio di semi e poi lasciato riposare nella classica marinatura, che regalerà alla preparazione morbidezza e fragranza. Scoprite come prepararlo seguendo passo passo la nostra ricetta e servitelo come antipasto o secondo in occasione di un pranzo di famiglia o una cena con degli invitati: conquisterà proprio tutti.

Come preparare il pollo in carpione

pollo in carpione

Eliminate l’ossicino centrale dal pollo e tagliatelo a fette (1).

pollo in carpione

Passate ogni fetta di pollo nella farina, premendo delicatamente per farla aderire.

pollo in carpione

Friggete il pollo in olio di semi ben caldo, finché non sarà ben dorato (3).

pollo in carpione

Una volta cotto, scolate il pollo e fatelo asciugare su carta assorbente da cucina (4).

pollo in carpione

Pulite i cipollotti e affettateli sottilmente. Mondate la carota e tagliatela a bastoncini. Raccogliete le verdure in una padella con un filo di olio (5) e fatele appassire per una decina di minuti, aggiungendo se necessario un paio di cucchiai di acqua.

pollo in carpione

Quando le verdure saranno morbide, aggiungete il vino, l’aceto (6) e lo zucchero; proseguite la cottura per altri 5 minuti, quindi aggiustate di sale e di pepe.

pollo in carpione

Disponete il pollo in una ciotola o in un piatto capiente dai bordi alti, alternandolo alle verdure (7). Coprite con il liquido di marinatura e lasciate riposare per almeno 3 ore in frigorifero, o anche tutta notte.

pollo in carpione

Trascorso questo tempo, impiattate il pollo in carpione e gustate a temperatura ambiente (8).

Consigli

Per un risultato impeccabile, vi consigliamo di acquistare un pollo di ottima qualità, allevato all'aperto e senza l'utilizzo di antibiotici. Se preferite, potete sostituirlo con il tacchino.

Vi consigliamo di lasciare riposare il pollo nel liquido di marinatura più ore possibili: in questo modo sarà tenerissimo e super profumato. A piacere, potete variare le verdure utilizzate e aggiungere le erbette aromatiche che preferite, come la salvia, la menta, il prezzemolo o il basilico. Se non amate l'aceto di vino bianco, potete sostituirlo con quello di mele o melagrana, più dolci e meno aciduli.

Conservazione

Il pollo in carpione si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.