ricetta

Pasta brioche: la ricetta dell’impasto base per brioches sofficissime

Preparazione: 60 Min
Difficoltà: Difficile
Dosi per: 9 persone
A cura di Camilla Savoia
21
Immagine
ingredienti
Per il lievitino
Farina 00
80 gr
Latte
20 gr
Lievito di birra secco
60 ml
Secondo impasto
Burro ammorbidito
240 gr
Farina tipo 00
360 gr
Zucchero
20 gr
Uova
3
Per la finitura
Latte
qb

La pasta brioche è l’impasto base da cui si parte per creare brioches tonde, briochine, cornettitrecce, brioche col tuppo. La preparazione della pasta brioche è considerata piuttosto complessa, sia per i tempi di lievitazione lunghi, sia per il procedimento stesso, che richiede una buona conoscenza degli ingredienti da utilizzare. Innanzitutto bisogna utilizzare gli ingredienti a temperatura ambiente; scegli una farina con una grado di forza superiore al 280 W e con molto glutine, che leghi bene l’impasto e ne favorisca la lievitazione.

Gli ingredienti si possono impastare a mano o con l’impastatrice planetaria: se procedi a mano, ricorda di lavorare molto bene l’impasto affinché incorpori l’aria sufficiente ad una adeguata lievitazione. In questo modo si otterranno delle brioche morbide, gonfie e spugnose, con la tipica crosticina lucida il superficie, da farcire con creme o gustare al naturale, per colazioni e merende quanto mai gustose.

Come preparare la pasta brioche

In una ciotola versa il latte precedentemente riscaldato 1. Aggiungi lo zucchero 2 e il lievito in polvere 3.

Mescola il tutto con una frusta 4. Setaccia la farina e il sale 5; impasta con le mani 6.

Lavora il composto brevemente 7 e, se dovesse risultare troppo asciutto, aggiungi un altro po’ di latte 8 e continua ad impastare 9.

Lavora il composto con il burro 10 e poni il tutto a lievitare per 2 ore, coprendolo con un canovaccio inumidito 11. Infarina una spianatoia 12.

Versa il lievitato sul piano di lavoro 13 e dagli la forma di un pallina 14; dividi l’impasto in quattro parti 15.

Dividilo ulteriormente in 8 parti 16; ricava da ogni porzione una pallina 17 e conferiscile una forma circolare: questo passaggio è fondamentale per ottenere delle briochine ben pirlate. Con le dita porta i bordi dell’impasto verso il basso e verso l’interno: ripeti l’operazione più volte, finché le brioche non saranno perfettamente tonde, con una superficie curva e regolare 18.

Imburra una teglia da forno e distribuisci le brioche a intervalli regolari di circa 3 cm 19; con un pennello spennella ogni brioche con il latte: questo ti consentirà di ottenere la tipica superficie lucida 20. Rivesti con della pellicola trasparente e metti a lievitare ancora per 20 minuti, fino a raddoppio del volume 21.

Inforna nella stessa teglia a 180 °C per 30 minuti in forno statico 22. Una volta sfornata, imburra leggermente la superficie delle brioche ancora calde 23: questo passaggio puoi ometterlo, ma regala un gusto in più. Rivesti con un panno inumidito a contatto per 15 minuti 24.

Sforma le brioche: aiutati con la punta del coltello per staccarle dai bordi della teglia 25; con le mani dividi in 9 parti, seguendo la forma delle palline 26. Porta in tavola e servile ancora tiepide 27.

Conservazione

Le brioche sono irresistibili se gustate appena sfornate. Qualora dovessero avanzare, si conservano ancora soffici e fragranti per 1 o 2 giorni in un sacchetto per alimenti ben chiuso. Abbi la premura di scaldarle prima di mangiarle.

21
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Preparazioni di base
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
21