ingredienti
  • Fregola 300 gr
  • Petto di pollo 200 gr • 750 kcal
  • scampi (o gamberi) 8 pezzi
  • Salsicce fresche 2
  • Calamari 2 • 70 kcal
  • pomodori a grappolo 2
  • Cozze 1 kg • 58 kcal
  • Peperone rosso 1 • 15 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Zafferano in polvere 1 bustina
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 286 kcal
  • Prezzemolo fresco q.b. • 21 kcal
  • Bottarga di muggine (facoltativa) q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La paella algherese è la rivisitazione sarda dell'omonimo piatto appartenente alla tradizione spagnola. Si tratta di una ricetta piuttosto recente, inventata all'inizio del 2000 in occasione dei festeggiamenti per i 900 anni della città di Alghero: la fregola – un formato di pasta locale a base di grano duro – si sostituisce al classico riso e viene unita agli ingredienti tipici del territorio, come le cozze, i crostacei, il pollo, la salsiccia e gli ortaggi. Il risultato è un piatto unico ricco, gustoso e particolarmente conviviale, perfetto da servire in occasione di un pranzo in terrazza o nella casa al mare. Scoprite come eseguirla alla perfezione seguendo passo passo le nostre indicazioni.

Come preparare la paella algherese

fare aprire le cozze

Raschiate le cozze sotto l'acqua corrente fresca, trasferitele in un'ampia padella e fatele aprire su fiamma vivace (1).

sgusciare le cozze

Sgusciate la maggior parte dei molluschi e tenete da parte qualche cozza con metà guscio per la decorazione finale (2). Filtrate il loro liquido e tenetelo da parte.

scottare gli scampi

Sciacquate gli scampi, incideteli sulla pancia nel senso della lunghezza e scottateli in una paellera ben calda con un filo di olio e lo spicchio di aglio (3). Levateli e tenete da parte.

cuocere i calamari

Scottate nello stesso fondo di cottura i calamari, puliti e tagliati a rondelle (4). Salateli leggermente, levateli e tenete da parte.

cuocere la salsiccia

Scottate sempre nello stesso tegame anche le salsicce, private del budello e poi sgranate con un cucchiaio di legno (5). Aggiungete anche il pollo a cubetti e fate dorare il tutto per qualche minuto.

aggiungere le verdure

Aggiungete il peperone e i pomodori, puliti e tagliati a cubetti (6), quindi mescolate e lasciate insaporire a fuoco vivace. Aggiustate di sale.

aggiungere il liquido delle cozze

Unite la fregola, mescolate e coprite a filo con l'acqua di cottura delle cozze (7). Portate a bollore, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per una decina di minuti senza mai mescolare, aggiungendo eventualmente un goccio di liquido caldo.

aggiungere lo zafferano

Scaldate un goccio di acqua e scioglietevi lo zafferano. Aggiungetelo alla fregola (8) e poi completate con il pesce tenuto da parte. Portate a cottura, sempre senza toccare.

completare la paella

Appena il fondo di cottura risulterà ristretto e la fregola cotta, levate la paellera del fuoco, aggiungete una spolverizzata di prezzemolo tritato (9) e, a piacere, una grattugiata di bottarga.

Paella sarda

Mescolate la paella algherese e servitela ben calda (10).

Consigli

Per un risultato ottimale, si consiglia di utilizzare la paellera, una padella in ferro bassa e larga, dotata di due piccoli manici laterali.

A piacere, potete aggiungere anche dei pisellini freschi o surgelati; potete anche preparare una versione in bianco della paella algherese, omettendo semplicemente i pomodori a grappolo.

Potete aggiungere le erbette aromatiche che preferite, come il basilico e il coriandolo fresco, e profumare la preparazione con una generosa macinata di pepe nero o un pizzico di peperoncino in polvere. Se preferite, potete sostituire la bottarga fresca con quella in polvere.

Se amate la cucina sarda, provate anche la fregola con le arselle e quella risottata ai frutti di mare.

Conservazione

La paella algherese può essere conservata in frigorifero, all'interno di un apposito contenitore ermetico in vetro, per massimo 1 giorno.