boer-ricetta-risotto

Video ricette per imparare a cucinare i piatti degli chef. In piena emergenza per il Coronavirus nasce Milano Keeps on Cooking, un’iniziativa realizzata con la collaborazione di 40 cuochi, pizzaioli e pasticceri milanesi tra i più bravi del capoluogo meneghino. Il progetto sta raggiungendo i ristoratori di tutta Italia grazie al passaparola e alla pagina Instagram. Nato solo pochi giorni fa da un’idea di Alessia Rizzetto che, in questo momento difficile per l’Italia ha voluto supportare il mondo della ristorazione milanese coinvolgendo oltre 40 cuochi che, a loro volta, hanno lanciato messaggi di positività sui loro account.

Non si tratta solo di una raccolta fondi. I professionisti metteranno a disposizione loro stessi in questi giorni di quarantena per non smettere di cucinare, proponendo delle video lezioni on line, che troverete sul profilo Instagram dell'iniziativa.

Inoltre, i grembiuli, simbolo dell’iniziativa, sono ora in vendita e tutti possono aderire alla raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto interamente all’Ospedale Luigi Sacco di Milano, istituto in prima linea nel contrasto al Coronavirus ormai da settimane.

milano-keeps-on-cooking-coronavirus

All’interno di Milano Keeps on Cooking troviamo chef stellati come Andrea Berton ed Enrico Bartolini, pizzaioli pluripremiati come Lorenzo Sirabella o pasticceri internazionali come Ernst Knam.

Il primo chef all’opera è Eugenio Boer, del ristorante Il Bu:r. Il cuoco di origine olandese ha voluto omaggiare Nino Bergese, “Il cuoco dei re, il re dei cuochi”, mostrando con un semplice video come fare il suo riso. Il post della pagina contiene tutti gli ingredienti e tutti i passaggi. Non è un piatto semplice ovviamente, ma Boer spiega con chiarezza ogni trucco.

#milanokeepsoncooking con @eugenio_boer 💁🏻‍♀️ ecco a voi la prima ricetta da poter ripetere a casa 🧑🏼‍🍳 Il mio Riso Nino Bergese ingredienti x 4 persone – 240g riso Carnaroli – 80g burro – 80g parmigiano reggiano 18 mesi – 2l brodo vegetale (sedano, carota, cipolla arrostita, pomodoro arrostito) – 40ml succo di limoni non trattati Fondo Bruno (2 giorni di preparazione – in alternativa si può usare il sugo dell’arrosto 😉) Ingredienti: 1 kg ossa di vitello 1 costa di sedano 1 sedano rapa 2 cipolle ramate 3 carote 1 bouquet garní (1 foglia di porro 1 rametto di timo 1 rametto di rosmarino 3 foglie di salvia 1 foglia di alloro) 20 g concentrato di pomodoro 70 ml di vino rosso 70 ml di porto rosso Preparazione: Far tostare le ossa in forno a 190gradi sino a che il colore non diventi dorato. Nel mentre preparare una mirepoix con tutte le verdure, rosolarla con pochissimo olio di semi, aggiungere il concentrato di pomodoro, continuare a rosolare, aggiungere il vino rosso e il porto, aggiungere le ossa tostate -precedentemente messe in forno- e aggiungere acqua sino a coprire più del doppio il pentolone. Ridurre lentamente sul fuoco con del timo fresco filtrare tutto, sgrassare e portare alla consistenza di una salsa. Preparazione del piatto: Tostare il risotto a secco e sfumare con del vino bianco secco portarlo a cottura con il brodo vegetale e mantacare con burro e parmigiano tenendolo all’onda mettere il succo di limone e terminare la mantecatura. Disporre in una fondina e mettere a bordo risotto la salsa di carne.

A post shared by MILANO KEEPS ON COOKING (@milanokeepsoncooking) on