Dissetante, succoso e dal sapore inconfondibile: il melone cantalupo si riconosce per la sua forma ovale, la polpa color arancione pastello e una superficie esterna reticolata. Il nome "cantalupo" sembra risalire al Medioevo, quando dei religiosi portarono dall'Asia i semi di questo frutto in una città chiamata Cantalupo, vicino Rieti, sede di un castello pontificio. Appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, del genere Cantalupensis fanno parte sia il cantalupo Comune che il cantalupo Prescott: entrambe varietà coltivate soprattutto nelle zone del Mediterraneo e raccolte nel periodo che va da maggio a ottobre. Ecco una piccola guida per riconoscere il melone cantalupo, perché comprarlo e come gustarlo in cucina, tra ricette dolci e salate.

Proprietà del melone cantalupo

Il melone cantalupo è composto principalmente da acqua (per circa il 90%) e ha un ridotto apporto calorico: appena 34 kcal per 100 grammi di prodotto fresco. A fronte di una discreta presenza di sali minerali tra cui sodio, potassio, calcio, zinco, rame, manganese e fosforo, il melone cantalupo contiene una buona quantità di vitamine tra cui vitamina C e vitamina A mentre non mancano le fibre che rendono questo frutto molto saziante. Colesterolo, grassi e proteine sono praticamente assenti mentre non mancano aminoacidi, zuccheri (circa 7,4 gr per 100 gr di melone fresco), betacarotene e luteolina, un acido organico con proprietà antiossidanti.

Benefici

Oltre ad essere un alimento adatto a chi segue un'alimentazione sana o una dieta ipocalorica, il melone cantalupo può apportare diversi benefici al nostro corpo e alla nostra salute, tra i più importanti troviamo:

  • Riduce la pressione arteriosa e ha un potere diuretico, grazie alla presenza del potassio che stimola la diuresi aiutando il nostro corpo ad eliminare i liquidi in eccesso e garantendo una buona circolazione sanguigna;
  • la presenza della vitamina C rende il melone un ottimo alleato del nostro sistema immunitario;
  • è indicato per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite grazie all'alto contenuto di acqua;
  • grazie alla presenza di vitamina A, il melone cantalupo aiuta a proteggere la salute dei nostri occhi;
  • ha un potere antiossidante e protegge la pelle perché contiene un buon quantitativo di betacarotene;
  • aiuta il regolare funzionamento del nostro sistema nervoso grazie alla vitamina B6, utile in particolare per contrastare i disturbi del sonno;
  • contrasta l'attività nociva dei radicali liberi e protegge dall'invecchiamento dei tessuti perché ricco di vitamine, soprattutto vitamina A e C;
  • fosforo e calcio proteggono e rafforzano le ossa;
  • essendo fortemente diuretico, il melone cantalupo aiuta a mantenere i reni in salute.

Usi in cucina

Come quasi tutta la frutta estiva, forse il miglior modo per gustare il melone cantalupo è semplicemente tagliato a fette, fresco e dissetante eppure non mancano ricette e preparazioni che hanno il melone cantalupo come protagonista: chi, per esempio, non ha mai iniziato un pranzo estivo con un classico prosciutto e melone?

In pasticceria poi, il cantalupo fa la sua bella figura: una cheesecake freschissima o un gelato al melone fatto in casa sono perfette per concludere una cena tra amici; un sorbetto o un semifreddo poi, possono diventare delle ottime merende per combattere il caldo estivo. Ricette salate ne abbiamo? Da provare la pasta fredda con melone e rucola o l'insalata con moscardini: piatti semplici e incredibilmente equilibrati, facilissimi da preparare.