Con il pesce, con i burger, con le patatine: la maionese si abbina a tantissime pietanze diverse ed è quasi impossibile dirle di no. Perfetta con i fritti, ma anche in un'insalata fresca, è la regina dei panini: già in uso nelle cucine spagnole e francesi nel XVII secolo, le sue origini non però sono ben note, ma si rincorrono fra una leggenda e l'altra. A ogni modo, la maionese è una preparazione davvero semplice: un'emulsione stabile di olio vegetale, tuorlo d'uovo, aceto o succo di limone. Quindi bando ai prodotti confezionati, perché farla a casa non solo è facile, ma ci permette di gustare un prodotto decisamente superiore a quelli già pronti.

La maionese e le varianti per gli intolleranti

Spesso demonizzata perché non proprio light, la maionese era stata messa da parte per diversi anni finché, da un lato il suo ritrovato uso nelle cucine gourmet, dall'altro le nuove formule per intolleranti messe a punto, le hanno nuova vita. Naturalmente, si tratta di un piacere da concedersi in maniera saggia, ma fare la maionese in casa, con prodotti di qualità, non comporta chissà quale conseguenza particolare. Per chi è intollerante ad alcuni prodotti, o ha fatto scelte alimentari diverse, oggi esistono tantissime ricette di maionesi vegane, che possono essere preparate e gustate da tutti senza problemi.

Come aromatizzare la maionese e gli abbinamenti migliori

Una volta acquisita la tecnica per fare delle maionesi a casa, anche in maniera veloce, possiamo decidere di aromatizzare la nostra maionese come preferiamo. Ma, prima di metterci al lavoro, dovremo considerare piatti e prodotti da portare in tavola, in modo da non sbagliare gli accostamenti. Ecco qualche consiglio per aromatizzare le maionesi nel modo giusto e abbinarle al meglio a diversi tipi di piatti.

1. Sulle carni

Che si tratti di un burger cotto sulla piastra, di una gustosa cotoletta da mettere in un panino o di golose costine al forno, per aromatizzare la maionese e abbinarla con la carne avete bisogno di erbe e spezie importanti. Prima regola: considerate la marinatura della carne ed evitate di entrare in contrasto con questa, ma anche di ricalcarne eccessivamente i profumi. Per aromatizzare la maionese, se si tratta di sapori decisi, vi suggeriamo della paprika (forte o dolce a seconda dei gusti), del peperoncino e del pepe di Cayenna. In alternativa, potete aggiungere alla ricetta base mezzo cucchiaino di pomodoro concentrato e 4-5 gocce di tabasco. Per chi non ama il piccante, suggeriamo un'aromatizzazione ai peperoni: basterà arrostirne uno, privarlo della pelle e frullarlo a un goccio di acqua, quindi incorporare questa salsina alla maionese già pronta.

Se stiamo parlando di carni più delicate, come ad esempio quelle di un'insalata di pollo o di un petto di tacchino, vi suggeriamo invece una formula più delicata e fresca: può andare benissimo, ad esempio, una maionese aromatizzata al basilico,  alla menta o all'erba cipollina. In alternativa, una stuzzicante salsa aioli (in sostanza una maionese aromatizzata all'aglio).

2. Sul pesce

A parte la celebre salsa rosa, "evoluzione" per così dire della maionese, sul pesce possiamo sbizzarrirci come sulla carne. Se parliamo di pesci dal sapore intenso come il tonno o il pesce spada una maionese alla menta sarà perfetta, ma anche una maionese dal sapore un po' esotico, come quella al curry, o alla salsa di soia o, per chi vuole osare ancora, al tamarindo. Se invece vi apprestate a mangiare pesci dalle carni delicate come orata o spigola, una maionese classica è la scelta migliore, al limite aromatizzatela con degli agrumi come arancia e limone. E con molluschi e crostacei fritti? Qui, ancora una volta, vince la salsa rosa  oppure la salsa aurora, una variante della salsa rosa fatta con cognac e pomodoro. Infine, una chicca che può stare bene su diversi tipi di pesce: una finta maionese all'avocado.

3. Sulle verdure

Anche in questo caso dobbiamo considerare di quali verdure stiamo parlando. Se si tratta di verdure dal sapore delicato, appena saltate in padella, la scelta migliore è una maionese aromatizzata con delle spezie dal sapore importante ma non troppo deciso, che non coprano ma esaltino la preparazione: potete pensare a un'aromatizzazione fatta con zenzero e paprika dolce, ma anche a una fresca salsa bernese, cioè una maionese con il burro al posto dell'olio di semi, o a una salsa olandese, simile alla bernese ma con una spiccata nota limonosa. Ideali, queste, anche per insalate e carpacci di verdure a crudo. E sulle patatine fritte? Qui è meglio tenersi sul classico: maionese e ketchup, e non sbaglierete.