video suggerito
video suggerito
ricetta

Impanate siciliane: la ricetta con ripieno di verdure e carne e tante idee per farcirli

Preparazione: 40 Min
Cottura: 95 Min
Lievitazione: 3 ore
Riposo: 1 ora
Difficoltà: Media
Dosi per: 4 persone
A cura di Ilaria Cappellacci
18
Immagine

ingredienti

Per l'impasto
semola rimacinata di grano duro
225 gr
Farina 0
150 gr
Acqua tiepida
200 ml
Lievito di birra fresco
15 gr
Sale
1 cucchiaino
per il ripieno con le bietole
Bietole
150 gr
Caciocavallo grattugiato
25 gr
Olive nere snocciolate
10
Salsiccia
1
Cipolla
1
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
Sugo di pomodoro
q.b.
per il ripieno con cavolfiore e patate
Patate
200 gr
cavolfiore bianco piccolo
1/2
carne macinata
200 gr
Caciocavallo grattugiato
25 gr
Olio extravergine di oliva
q.b.
Cipolla
1
Sugo di pomodoro
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
per il sugo di pomodoro
Polpa di pomodoro
400 gr
Basilico
3 foglie
Olio extravergine di oliva
2 cucchiai
Aglio
1 spicchio
Sale
q.b.
ti servono inoltre
Farina 0
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.

Le impanate siciliane, o in dialetto siculo ‘mpanate, sono dei calzoni di pasta lievitata farciti con ripieni di carne, pesce e verdure, ideali da proporre sia come antipasto, in apertura di un pranzo di festa, sia come godurioso street food da gustare per un pasto veloce ma appagante fuori casa.

Confezionate con una sfoglia sottile di semola rimacinata di grano duro, farina, lievito di birra, acqua e sale, vengono qui proposte con due farciture differenti, entrambe arricchite con una salsa di pomodoro e basilico e abbondante caciocavallo grattugiato. La prima a base di bietole lesse ripassate, olive nere a rondelle e salsiccia spellata e sgranata, e la seconda con cimette di cavolfiore rosolate sul fuoco, patate a fettine dorate in padella e carne macinata cotta. Una volta steso l'impasto in quattro dischetti circolari, non ti rimarrà che distribuire al centro i due ripieni, sigillare i lembi di pasta sulla farcia, in modo da conferire alle impanate la caratteristica forma, e cuocere infine tutto in forno caldo a 180 °C per poco più di mezz'ora.

Il risultato saranno degli scrigni fragranti e molto golosi, da servire al posto della pizza in occasione di una serata informale tra amici, o portare con sé per un picnic o una gita fuori porta: si conservano in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica, per 2 giorni massimo.

Gustose e versatili le impanate, nella zona del ragusano, vengono imbottite anche con bocconcini di agnello o di capretto e inserite poi, come tradizione vuole, nel menu di Pasqua: in questo caso la carne viene marinata con un mix di spezie ed erbette aromatiche e messa sulla sfoglia direttamente a crudo.

Per una riuscita ottimale occorrerà sottoporre l'impasto a una doppia lievitazione: la prima all'interno della ciotola, dopo aver amalgamato insieme gli ingredienti indicati e fino al raddoppio del volume, e l'altra dopo aver suddiviso la pasta in quattro panetti della stessa grammatura.

Scopri come preparare le impanate siciliane seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la scaccia siciliana e la scacciata catanese.

Come preparare le impanate siciliane

Setaccia le farine in una ciotola e versa l'acqua tiepida in cui avrai sciolto il lievito di birra 1.

Mescola con un cucchiaio 2.

Aggiungi il sale 3 e amalgama con cura.

Trasferisci l'impasto su un piano di lavoro infarinato e prosegui a lavorare con le mani per circa 10 minuti, o fino a ottenere un panetto liscio ed elastico 4.

Forma una palla, sistemala in una ciotola e copri con un foglio di pellicola trasparente 5; quindi fai lievitare nel forno spento con la lucina accesa per circa un paio d'ore.

Nel frattempo, monda le bietole e lessale per pochi minuti in acqua bollente leggermente salata. Quando risulteranno morbide, prelevale con un mestolo forato 6 e lasciale sgocciolare per bene.

In una padella antiaderente prepara un soffritto di olio e cipolla, quindi aggiungi le bietole ben strizzate e le olive nere a rondelle 7 e fai insaporire per 5 minuti. Al termine, leva dal fuoco e fai raffreddare.

Prepara il sugo: versa in un pentolino la polpa di pomodoro, lo spicchio d'aglio e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiusta di sale, profuma con le foglioline di basilico fresco 8 e lascia sobbollire su fiamma dolce per 10-15 minuti, o fino a ottenere una salsa densa e ristretta

Trasferisci il sugo in una ciotola e fai intiepidire 9.

Trita finemente la cipolla e lasciala appassire in una padella antiaderente con un filo d'olio, quindi aggiungi le patate, sbucciate e tagliate a fettine sottili, aggiusta di sale e di pepe 10 e fai rosolare su fiamma bassa mescolando spesso.

Quando saranno dorate e croccanti, leva le patate dal fuoco e lasciale raffreddare in una terrina 11.

Sbollenta il cavolfiore in acqua bollente salata finché risulterà tenero, ma non sfatto; quindi scolalo perfettamente 12 e trasferiscilo in una padella con un filo d'olio extravergine di oliva.

Lascialo insaporire per qualche minuto su fiamma media 13.

Rosola la carne macinata in una padella con un giro d'olio e un pizzico di sale e di pepe, quindi leva dal fuoco e fai raffreddare in una ciotola 14.

Sistema anche i cavolfiori in una terrina e disponi i ripieni preparati sul piano di lavoro 15.

Una volta raddoppiato di volume 16, riprendi l'impasto e sgonfialo delicatamente con le mani.

Rovescialo su un piano di lavoro cosparso di farina, dividilo in quattro parti uguali e forma altrettanti panetti 17.

Copri con un telo di cotone umido 18 e fai lievitare ancora per circa 1 ora.

Trascorso il tempo di lievitazione, stendi ciascun panetto su un foglio di carta forno leggermente unto d'olio, fino a ottenere un disco sottile 19.

Distribuisci sul primo disco la salsa di pomodoro, lasciando liberi i bordi, e spolverizza con il caciocavallo grattugiato 20.

Aggiungi le bietole ripassate e la salsiccia, spellata e sgranata, e cospargi la superficie con altro caciocavallo 21.

Ripiega un lembo d'impasto sul ripieno 22.

Procedi allo stesso modo anche dall'altro lato, sovrapponendo leggermente il secondo lembo al primo 23.

Chiudi le estremità verso l'interno 24 e sigilla bene i bordi con una leggera pressione delle dita; quindi farcisci anche il secondo disco di pasta con bietole e salsiccia.

Procedi con il terzo disco d'impasto 25.

Distribuisci sulla base la salsa di pomodoro e aggiungi le patate dorate e i cavolfiori ripassati 26.

Completa con la carne macinata e il caciocavallo grattugiato 27, forma quindi l'impanata e procedi allo stesso modo con il disco d'impasto rimanente.

Una volta realizzate le 4 impanate siciliane 28, sistemale con tutta la carta forno su una teglia e infornale a 180 °C per circa 40 minuti.

Trascorso il tempo, leva dal forno 29 e lascia assestare per qualche istante a temperatura ambiente.

Porta in tavola le impanate siciliane e servi 30.

Varianti

Noi ti abbiamo proposto solo due dei tanti ripieni di carne tipici delle impanate ma, nei forni e nelle tavole calde siciliane, puoi gustarle anche con pollo e patate, cotti insieme sul fuoco come fossero uno spezzatino, con polpa di tacchino, prezzemolo e peperoncino piccante, oppure con peperone rosso, olive e macinato di vitello.

Per una versione di pesce puoi riempire i rustici con merluzzo, olive e cicoria o gamberetti scottati in padella mentre, in caso di ospiti vegetariani, puoi optare per una farcitura a base di polpa di pomodoro e caciocavallo semi stagionato, ricotta di bufala e spinaci, broccoli, patate e cipolla affettata sottile, pomodorini confit, primo sale e verdure grigliate, e così via.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
18
api url views