giornata-mondiale-della-pizza

Oggi è il World Pizza Day, la giornata mondiale che festeggia uno dei piatti più famosi ed amati mai creato. Vera e propria icona del made in Italy, ha ormai raggiunto numeri importantissimi. Il giro d’affari rilevato dalla Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa (Cna) è di 15 miliardi l’anno di fatturato per 8 milioni di pizze al giorno che fanno circa 3 miliardi di pizze in un anno.

La pizza in numeri: la tradizione batte le pizze gourmet

La maggior parte delle pizzerie in Italia è concentrata nella regione in cui è nato il piatto: il 16% delle attività è proprio in Campania, a cui seguono Sicilia (13%), Lazio (12%), Lombardia e Puglia (10%). Il prodotto, amato quasi da tutti, vede un’alta concentrazione di preferenze tra le donne, il 47%, e i Millennials, con il 60% delle preferenze. Stando alle stime del Cna, a livello territoriale parliamo poi di un amore sconfinato al Sud per questo piatto, arrivando a toccare ben il 51% delle preferenze.

Le pizze preferite sono ancora le tradizionali: Margherita, Marinara e Capricciosa. Battute le pizze gourmet dunque secondo i sondaggi ed in maniera nettissima grazie al 78,8% degli interpellati contro il 12,2% che ha scelto le pizze gourmet. Il 6,2% dei clienti sceglie, o è costretto a scegliere per motivi sanitari le pizze speciali, biologiche o senza glutine. Infine, la pizza con gusti fai-da-te si ferma al 2,9%.

world-pizza-day-gourmet

Il grande pubblico ama i sapori di un tempo, senza badare troppo alle novità tranne che nel settore dell’asporto. Per il World Pizza Day, Deliveroo ha divulgato una ricerca di Doxa secondo la quale "la pizza rappresenta per noi italiani il piatto che più di ogni altro è in grado di renderci felici, preferita da quasi un italiano su due (42%)". Sempre tramite Doxa, anche The Fork ha pubblicato un comunicato stampa in cui si evidenzia come, rispetto al 2018, il 2019 abbia registrato un +31% di preferenze per le pizzerie.