ingredienti
  • bevanda alla mandorla 450 gr
  • riso arborio lessato 180 gr
  • Datteri 12
  • Cioccolato fondente 40 gr • 600 kcal
  • Stecca di vaniglia 1 • 600 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il gelato di riso e datteri è un dessert fresco e dal gusto delicato, perfetto per chi è intollerante al lattosio o preferisce sostituire gli zuccheri raffinati con quelli naturali derivanti dalla frutta. Si tratta di una preparazione molto semplice, a base di riso già lessato, bevanda di mandorla e datteri, realizzata con la gelatiera ma che potete fare anche senza: vi basterà trasferire il composto in freezer e mescolare con un cucchiaio di tanto in tanto, per rompere i cristalli di ghiaccio, fino a ottenere la giusta consistenza. Pochi e semplici ingredienti per un gelato avvolgente e cremoso, da guarnire con cioccolato in scaglie e servire a fine pasto o merenda. A piacere, potete arricchirlo con granella di frutta secca, una salsa di fragole o lamponi, dei biscottini o delle cialde croccanti. Scoprite come realizzarlo alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il gelato di riso e datteri

gelato di riso

Mettete i datteri in ammollo in acqua per 4-6 ore. Trasferite il riso e la bevanda alla mandorla in una ciotola capiente (1).

Con un mixer a immersione frullate al massimo della potenza per circa 1 minuto (2).

Aggiungete i datteri, ben sgocciolati, e i semi della stecca di vaniglia (3).

Frullate ancora fino a ottenere una miscela dalla consistenza liscia e setosa (4). Trasferite in frigorifero per 1 ora, o comunque finché non sarà ben fredda.

Versate la miscela nella gelatiera ben fredda e mantecate per il tempo indicato sulle istruzioni della macchina (5).

Quando il gelato avrà una consistenza corposa e cremosa, spegnete (6).

Trasferite il gelato nei bicchierini, guarnite con il cioccolato, ridotto in scagliette, e servite (7).

Consigli

Potete sostituire la bevanda alla mandorla con il latte di riso o di soia; nel caso in cui non abbia un'intolleranza al lattosio, potete utilizzare anche il latte vaccino.

Al posto della stecca di vaniglia, potete utilizzare anche qualche goccia di essenza o un pizzico di cannella in polvere; se non amate il sapore dei datteri, potete sostituirli con le albicocche essiccate, del miele delicato o dello sciroppo di agave.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il gelato di ricotta.

Conservazione

Il gelato di riso e datteri, come tutti i gelati fatti in casa, è buono appena fatto e per questa ragione vi consigliamo di prepararne giusto la quantità che vi servirà; qualora dovesse avanzarvi, potete comunque metterlo in un apposito contenitore con chiusura ermetica e trasferirlo in freezer per massimo 2-3 settimane.