28 Ottobre 2022 15:00

Forno e friggitrice ad aria a confronto: quale scegliere e perché

Qual è la differenza tra forno statico, forno ventilato e friggitrice ad aria? Come scegliere lo strumento più adatto alle nostre esigenze? Ecco una piccola guida per vederci chiaro.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Rossella Croce
1966
Immagine

Simili ma non uguali: il forno e la friggitrice ad aria ci permettono di portare in tavola ogni tipo di ricetta, in modo (più o meno) veloce e salutare, sfruttando la velocità e il movimento dell'aria e del calore. Primi, secondi, contorni e dolci: con questi due elettrodomestici possiamo preparare davvero di tutto ma, nonostante la somiglianza, parliamo di strumenti diversi da molti punti di vista. Tempi di cottura, capienza, consumo energetico e prezzo sono solo alcune delle differenze da considerare: il forno ha bisogno di più tempo, nella friggitrice ad aria non ci va nessun condimento, il primo in alcuni casi deve essere preriscaldato, la seconda è più piccola e quindi meno capiente, solo per dirne alcune. Quale e come scegliere? Ecco una guida semplice per conoscere meglio forno e friggitrice ad aria, imparare a usarli al meglio e scegliere quello più adatto alle nostre esigenze.

Forno statico e forno ventilato: le differenze

Potrebbe sembrare una quisquilia ma forno ventilato e forno statico sono due cose ben diverse e per poterli usare correttamente e portare in tavola pietanze perfette e ricche di gusto è importante sapere di cosa parliamo. La differenza tra forno ventilato e forno statico è essenzialmente una e cioè la modalità con cui si sparge e agisce il calore. Nel forno statico il calore si sparge per irraggiamento propagandosi da punti specifici chiamate resistenze: a partire da questi punti il calore agirà prima sulle parti esterne delle nostre pietanze e poi, man mano, arriverà alle parti più interne. Il forno ventilato sparge il calore per convezione: partendo dalle resistenze infatti, il calore viene irradiato in modo uniforme grazie a una ventola e agisce quindi più velocemente rispetto al forno statico. Fatta questa dovuta e semplice premessa, possiamo confrontare forno e friggitrice ad aria e comprendere più facilmente differenze e somiglianze.

Immagine

Come funziona la friggitrice ad aria

Ha timidamente fatto il suo ingresso nelle nostre cucine da qualche anno e in poco tempo è riuscita a convincere anche i più scettici: la friggitrice ad aria è ormai uno strumento utilizzatissimo che ci permette di "friggere" ogni tipo di alimento senza l'ausilio di olio o burro e portare in tavola piatti ricchi di gusto ma poveri di grassi. Come funziona la friggitrice ad aria? Per comprendere facilmente il funzionamento della friggitrice ad aria ci basta immaginare un forno ventilato all'ennesima potenza: la friggitrice sfrutta la velocità e la potenza del calore che, arrivando in pochi minuti a temperature elevatissime, avvolge e cuoce gli alimenti in modo uniforme, utilizzando pochissimo olio o, in alcuni casi, neppure una goccia.

Immagine

Forno o friggitrice ad aria: quale scegliere

Dopo aver visto come funzionano il forno ventilato e la friggitrice ad aria, è facile intuire che ci troviamo difronte a due elettrodomestici molto simili ma, non per questo, privi di differenze. In particolare, se è vero che in entrambi i casi la cottura avviene per convenzione, non bisogna sottovalutare alcune differenze tra cui le funzioni disponibili, le dimensioni, il prezzo e il consumo di energia elettrica. Nel dettaglio:

  • Dimensioni: la friggitrice ad aria è indubbiamente più piccola rispetto a un comune forno e quindi anche più maneggevole e facile da pulire, anche in lavastoviglie. Altra faccia della medaglia: essendo più piccola, la friggitrice ad aria è anche meno capiente e per questo motivo è possibile cuocere minori quantità di cibo alla volta.
  • Cottura: come abbiamo visto, in entrambi i casi la cottura avviene per convenzione e in entrambi i casi possiamo cuocere ogni tipo di alimento. Nel forno, utilizzando più piani, è anche possibile cuocere più alimenti contemporaneamente.
  • Tempi: una differenza importante è il tempo di cottura. La friggitrice ad aria infatti cuoce sicuramente in meno tempo rispetto al forno, velocità dovuta alla temperatura più elevata.
  • Consumo di energia: in tempi di caro-bollette il consumo di energia è un fattore fondamentale. Quale consuma di più? In questo caso occorre fare una precisazione: la friggitrice ad aria consuma, a parità di tempo, più energia rispetto al forno ma, grazie ai minori tempi di cottura, si rivela più vantaggiosa in termini di bolletta.
  • Prezzo: una friggitrice ad aria "base" ha un costo medio che oscilla tra i 50 e i 150 euro, un forno ventilato con funzioni essenziali ha un prezzo medio tra i 150 e i 200 euro, prezzo che ovviamente cambia in base non solo alle funzionalità ma anche alle dimensioni e alla classe energetica.

In conclusione: quale scegliere? Come spesso accade la risposta a questa domanda varia in base alle nostre esigenze, in particolare in base alla quantità di cibo che andremo a cucinare. Consigliabile il forno ventilato per le famiglie numerose o per chi ama cimentarsi con pane, pizza e focacce fatte in casa; decisamente più utile la friggitrice ad aria per chi ama la cucina leggera o ha poco spazio in casa. 

Immagine
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1966
api url views