È tempo di insalate, macedonie e grigliate di pesce. A luglio la bella stagione entra nel vivo e anche al mercato l’allegria dei colori della frutta e della verdura, regna sovrana. Questo è il momento giusto per fare una scorta di frutta e verdura e godere appieno dei loro nutrienti. Le verdure vengono consumate prevalentemente crude, mantenendo intatte tutte le loro proprietà organolettiche, mentre la frutta contiene una buona percentuale di acqua, utile a combattere il caldo, reintegrandosi dei sali minerali persi durante le giornate più afose.

In questo periodo, soprattutto a pranzo, trascorrendo gran parte del tempo fuori casa, molti scelgono di non fare un vero e proprio pasto, ma di spezzare la fame con dei freschi spuntini a base di frutta. Via libera alle macedonie, ottime come sostitutivo dei pasti. Gli ortaggi di questo periodo, infatti, aiutano a migliorare l'abbronzatura e a combattere la cellulite e la ritenzione idrica. Se quindi vi state preparando alla prova costume con una dieta last minute, prendete carta e penna e preparate la vostra lista della spesa.

La verdura di stagione a luglio

L’orto di luglio è davvero ricco di tante delizie. Se le verdure invernali sono solo un ricordo, già dal mese precedente, nei banchi del mercato primeggiano melanzane, zucchine, peperoni e pomodori, che saranno i protagonisti indiscussi di tutta la stagione estiva, fantastici da gustare in mille modi.

Partiamo subito con i pomodori, dei quali, in questo mese, inizia la raccolta. Ne esistono diverse tipologie: da quelli destinati alla produzione di pelati a quelli da insalata, dai piccoli pomodori ciliegino o datterino, a quelli più grandi cuore di bue. Anche il colore è variabile: si passa dal classico rosso intenso fino a pomodori di colore giallo, verde e addirittura nero.

Questa differenza cromatica può dipendere anche dalla loro raccolta: i pomodori da insalata, vengono raccolti quando sono ancora piuttosto verdi, mentre quelli destinati alla preparazione di sughi e salse, vengono raccolti a completa maturazione. Ricchi di acqua e vitamine, i pomodori contengono una sostanza dall'alto potere antiossidante: il licopene, considerato un alimento altamente protettivo per il nostro organismo, ottimo alleato antiage. Privi di calorie, i pomodori hanno un buon contenuto di minerali, caratteristiche che li rendono dissetanti e detossificanti. In cucina si prestano a numerose preparazioni. Perfetti per preparare insalate, conserve e sughi di accompagnamento a primi e secondi piatti. In qualunque modo decidiate di mangiarli, risulteranno comunque squisiti.

L’estate è la stagione delle parmigiane, da preparare con le zucchine e naturalmente con le melanzane. Se tutto l’anno vi siete limitati a guardare con diffidenza quelle di serra, che timidamente occupavano qualche posto nel banco della verdura, è arrivato il momento di scatenarvi con l’acquisto di questi deliziosi ortaggi violacei. Le melanzane appartengono alla famiglia delle Solanaceae e sono ricche di sali minerali, come potassio, fosforo e magnesio, e vitamine, in particolare vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K e vitamina J. Contengono molta acqua (circa il 92%) e fibre e, per questo motivo, hanno proprietà drenanti e depurative. Ottime da gustare in mille modi: ripiene, fritte, al forno, grigliate e naturalmente come condimento di primi piatti.

Tra gli ortaggi caratteristici di questo mese ci sono anche i cetrioli, composti al 96% da acqua, caratteristica che li rende particolarmente drenanti e rinfrescanti. Originari dell’Asia, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, questi croccanti ortaggi verdi sono ricchi di vitamina C e sali minerali, aiutano a depurare l’organismo, in particolar modo fegato e pancreas. Grazie alla presenza dell’acido tartarico, riescono a favorire l’eliminazione dei carboidrati, evitando che si trasformino in zuccheri e poi in adipe, inoltre sono quasi totalmente privi di calorie, circa 13 per 100 gr, quindi perfetti per essere aggiunti alle insalate o consumati come spuntino light, da mangiare senza alcun senso di colpa. Con i cetrioli si prepara lo tzaziki, la tipica salsa greca a base di yogurt e aglio.

La frutta di stagione a luglio

Pesche, albicocche, pere, ma anche melone e anguria. Questi sono i frutti tipici del mese di luglio, dolci, succosi, e molto colorati. Cosa desiderare di meglio per combattere il caldo, facendo il carico di benessere?

Uno dei frutti più apprezzati è il melone cantalupo, una vera delizia da gustare anche come antipasto. Si tratta di un frutto molto saziante che aiuta a prevenire la disidratazione poiché è composto principalmente da acqua (circa il 90%). Inoltre contiene pochissime calorie, nonostante il suo sapore dolce: circa 34 kcal per 100 grammi. Ricco di sali minerali tra cui sodio, potassio, calcio, zinco, rame, manganese e fosforo, il melone cantalupo contiene una buona quantità di vitamine tra cui vitamina C e vitamina A, e di fibre, mentre sono del tutto assenti colesterolo, grassi e proteine. È un'ottima fonte di betacarotene che stimola la produzione di melanina, favorendo l'abbronzatura. Oltre al suo consumo in purezza, con il melone è possibile preparare tante ricette, come sorbetti, semifreddi e naturalmente il classico antipasto estivo: prosciutto e melone.

Anche le pesche sono molto apprezzate in questo periodo. Ne esistono diverse varianti: gialle, bianche, tabacchiere e percoche. Ricche di acqua, sali minerali, proteine e fibre, aiutano la salute di pelle e occhi e hanno un effetto depurativo e saziante. Le pesche possono essere gustate in modi diversi in cucina, non solo in ricche e fresche macedonie, ma anche per preparare dessert come crostate o cheesecake, e naturalmente delle squisite marmellate da preparare in estate, per essere gustate tutto l'anno.

Il pesce di stagione a luglio

Rispettare il ciclo delle stagioni è di fondamentale importanza non solo per ciò che riguarda frutta e verdura: anche nei mari ci sono pesci maggiormente disponibili a seconda del loro ciclo migratorio. È importante scegliere pesce di stagione, sia per evitare il consumo di quello di allevamento che per favorire il ripopolamento dei mari, aiutando l’ambiente.

A luglio i mari pullulano di pesci deliziosi come: alici, vongole veraci, cozze, ricciola, calamari, scampi, pesce spada e sgombro. La ricciola è un pesce azzurro dalle carni pregiate, ricco di nutrienti. La sua sagoma può essere confusa con quella del tonno, per via della pinna caudale e della forma affusolata. Rispetto al tonno, però, è attraversata lungo tutto il corpo da una striscia longitudinale dal colore giallo-bruno.

Questo è il momento giusto per le grigliate, ma anche per dei deliziosi primi e secondi piatti a base di pesce fresco, come gli spaghetti allo scoglio, con vongole veraci, o gli involtini di pesce spada, olive e capperi, e l'immancabile frittura mista a base di alici, scampi e calamari.