1 Agosto 2022 13:00

Come conservare i pancakes da cotti e da crudi

Conservare correttamente i pancakes già pronti in frigorifero o in freezer. Trucchi e segreti conservare, congelare e scongelarle i pancakes per averli sempre a disposizione.

A cura di Rossella Croce
161
Immagine

Farina, uova, zucchero, latte e burro: bastano pochi e semplici ingredienti per preparare le frittelle dolci più famose del mondo, simbolo della colazione americana e amatissime in ogni angolo del globo: di cosa parliamo? Di pancakes: deliziose, soffici e tenere frittelle da farcire e condire con sciroppo, cioccolato, frutta fresca e ogni tipo di leccornia. Preparare i pancakes in casa è davvero molto semplice ed è possibile farlo in pochi minuti ma, a volte, per comodità, possiamo prepararne qualcuno in più e conservarli, in frigorifero o in freezer, per averli sempre a portata di mano e di ricetta. Come fare? Ecco una guida semplice per imparare a conservare correttamente i pancakes per un tempo più o meno lungo così da preservarne gusto, profumo e consistenza.

Come conservare i pancakes in frigo

Il modo più semplice e comodo per conservare i pancakes è senza dubbio riporli in frigorifero, magari la sera prima per la colazione del giorno dopo, soprattutto se abbiamo poco tempo per prepararli al momento. Come fare? Prepariamo i pancakes, lasciamoli raffreddare completamente, quindi sistemiamoli in contenitori a chiusura ermetica puliti e ben asciugati, oppure in un portatore. In frigorifero, poiché l'impasto contiene ingredienti facilmente deperibili, pancakes possono essere conservati per un massimo di tre giorni, prima che perdano gusto e consistenza. Come riscaldare i pancakes? Non dovrai far altro che tirarli fuori dal frigo e scaldarli per qualche secondo su una piastra calda, nel tostapane o nel microonde.

Immagine

Come conservare i pancakes in freezer

Hai preparato davvero "troppi" pancakes e non sai come conservarli? La prima buona notizia è che puoi congelarli, la seconda è che in questo modo potrai averli a disposizione per molto tempo. Una volta cotti, lascia che i pancakes si raffreddino e, per una migliore gestione dello spazio, riponili in delle buste di plastica per alimenti adatte al congelamento, facendo attenzione a interporre tra un pancakes e l'altro dei quadrati di carta forno, così da evitare che si attacchino tra loro. Prima di mettere le buste in frigo, ricorda di etichettarle con la data di congelamento, in questo modo potrai conservare i tuoi pancakes per un massimo di due mesi.

Come scongelare i pancakes

Come trattare i pancakes congelati per poterli gustare come se fossero appena fatti? A differenza di altre alimenti, non è necessario seguire la catena del freddo e lasciar scongelare i pancakes in frigo prima di scaldarli, questo perché la particolare consistenza dell'impasto permette di scongelarli in pochi secondi passando direttamente dal freezer alla fonte di calore. Come fare? Per scongelare i pancakes puoi scegliere tra:

  • Padella: scalda la padella, adagia il pancakes ancora congelato, abbassa la fiamma al minimo e lascia "cuocere" per due minuti per lato, un metodo tanto veloce quanto efficace.
  • Tostapane: non solo toast e tramezzini, con un semplice tostapane possiamo anche scaldare e servire dei deliziosi pancakes, bastano 3/4 minuti.
  • Microonde: probabilmente il metodo che più di altri lascia i pancakes morbidi e soffici; sistema da uno a 5 pancakes sul piatto del microonde e aziona a media potenza dai 30 ai 60 secondi.
  • Forno: particolarmente indicato se vogliamo scongelare più pancakes contemporaneamente, basterà disporli su una placca, coprirli con un foglio di alluminio così da mantenere l'umidità e scaldarli per 7 minuti a 180° in forno già caldo.
Immagine

Come conservare l'impasto dei pancakes

Conservare i pancakes già cotti, come abbiamo visto, è molto semplice e se fatto nel modo giusto ci permette di gustarli come appena preparati; chi ama preparare queste deliziose frittelle americane, si sarà certamente chiesto se e come sia possibile conservare anche l'impasto crudo. Per preparare i pancakes occorrono latte, burro e uova, elementi che, se lasciati crudi (anche se a basse temperature) possono diventare facilmente terreno fertile per la proliferazione di batteri, per questo motivo è sconsigliato conservare il preparato per più di 12 ore e, anche in questo caso, fare attenzione a tenerlo sempre in frigorifero, coperto con un foglio di pellicola trasparente.

Immagine
161
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
161