video suggerito
video suggerito
ricetta

Cheesecake al mojito: la ricetta del dolce fresco e cremoso ispirato al cocktail estivo

Preparazione: 60 Min
Riposo: 4 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 8-10 persone
A cura di Eleonora Tiso
2
Immagine

ingredienti

Per la base
Biscotti tipo Digestive
300 gr
Burro fuso
150 gr
Per la crema
Ricotta
300 gr
Yogurt bianco intero
300 gr
Mascarpone
250 gr
Latte intero
100 ml
Zucchero a velo
100 gr
Zucchero di canna
50 gr
Lime
1
Rum bianco
30 ml
Gelatina in fogli
10 gr
Ti servono inoltre
Panna montata già zuccherata
q.b.
Fettine di lime
q.b.
Foglioline di menta
q.b.
Zucchero di canna
q.b.

La cheesecake al mojito è un dessert estivo, fresco e goloso, ispirato al classico cocktail mojito. Elegante e colorata, può essere realizzata in anticipo e gustata dopo qualche ora di riposo, per godere appieno di tutta la sua bontà: sarà perfetta per un'occasione speciale, un compleanno o una ricorrenza, ma anche come fine pasto a conclusione di una cena raffinata, per stupire i tuoi ospiti con un tocco di esoticità.

La base si prepara frullando i classici biscotti digestive e amalgamandoli con il burro fuso, ottenendo un composto da distribuire sul fondo di una teglia a cerniera; la farcitura, invece, si realizza con ricotta, mascarpone, yogurt, zucchero a velo e di canna, la scorza grattugiata di un lime, gelatina in fogli, ammollata, ben strizzata e sciolta in un goccino di latte, e rum, che puoi omettere o sostituire con l'essenza di rum per una versione analcolica. Una volta assemblata, la torta dovrà riposare in frigorifero per almeno 4 ore, per poi essere guarnita con ciuffetti di panna fresca, fettine di lime, per una nota acidula, e foglioline di menta.

Il risultato sarà cremoso e avvolgente, in piacevole contrasto con la croccantezza dello strato inferiore. A piacere, puoi modificare la ricetta usando il formaggio spalmabile al posto della ricotta, sostituire la colla di pesce con alternative vegetali o aggiungere al ripieno un po' di menta tritata finemente, per un aroma ancora più intenso; puoi, inoltre, decorare la superficie con una spolverizzata di zucchero di canna e fettine di agrumi essiccate, usando l'apposito elettrodomestico o il forno, per un effetto finale ancora più scenografico. Se dovesse avanzare, puoi conservarla in frigorifero, ben chiusa in un contenitore ermetico, per 3 giorni al massimo.

Scopri come preparare la cheesecake al mojito seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la cheesecake tropicale, le mini cheesecake al lime e tutta la nostra selezione di migliori cheesecake.

Come preparare la cheesecake al mojito

Inserisci i biscotti digestive nel boccale di un mixer da cucina 1 e frulla fino a polverizzarli.

Aggiungi il burro fuso 2 e mescola con una spatola.

Distribuisci il composto sul fondo di una teglia da 22 centimetri, con cerchio apribile, foderata con carta forno 3.

Compatta per bene con il dorso del cucchiaio, fino a ottenere uno spessore uniforme 4, quindi trasferisci in frigo per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, ammolla la gelatina in acqua fredda e prepara la crema: riunisci in una terrina capiente la ricotta, il mascarpone e lo yogurt, aggiungi lo zucchero a velo e quello di canna, la scorza grattugiata del lime e il rum 5.

Monta tutto con le fruste elettriche per qualche secondo, in modo da amalgamare gli ingredienti 6.

Scalda il latte, strizza la gelatina e scioglila al suo interno. Lascia intiepidire, quindi versalo a filo nella crema, mentre continui a mescolare 7.

Versa la crema di formaggio sulla base di biscotti 8.

Livella con una spatola 9 e riponi nuovamente in frigorifero, per almeno 4 ore.

Lava e asciuga i lime, tagliali a fettine 10 e poi a spicchi.

Decora la superficie della cheesecake con ciuffetti di panna montata, distanziati tra loro 11.

Disponi le fettine di lime, alternandole alla panna 12.

Guarnisci con foglioline di menta fresca 13.

Taglia una fetta e gusta la tua cheesecake mojito 14.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2
api url views