euro 2020 budapest Danubio piatti tipici

L'Europeo arriva in Ungheria e lo fa in pompa magna. La Puskas Arena di Budapest, infatti, sarà l'unico stadio di questa competizione a non avere limitazioni di pubblico, con i 61 mila posti che saranno occupati per intero durante tutte le gare qui in programma. L'impianto ospiterà le gare del gruppo F (Ungheria-Portogallo, Ungheria-Francia, Portogallo-Francia) e un ottavo di finale il prossimo 27 giugno. La città si prepara quindi per il grande evento, con gli stand, chioschetti e ristoranti cittadini che si apprestano a vendere una grandissima quantità di cibo e, in particolare, di street food.

Budapest, conosciuta anche come la Parigi dell'Est, è una città divisa in due dal Danubio ma unita sotto l'egida del cibo (oltre che da numerosi ponti). Sia che vi troviate a Buda (la parte più antica) che a Pest (la città moderna) infatti non mancheranno certo le sfiziosità da potersi gustare in strada, o in casa, davanti alle partite dell’Europeo. Oltre a musei, terme, ponti, palazzi storici e negozi di lusso a Budapest c'è anche una tradizione culinaria consolidata che, probabilmente, a qualcuno farà storcere il naso per accostamenti apparentemente arditi e condimenti particolarmente forti.

Anche qui lo street food incarna la tradizione gastronomica di una nazione in cui la cucina è basata su sapori robusti e decisi, prevalentemente a base di carne di maiale. Il gulasch è sicuramente il piatto simbolo del Paese, ma in questo nostro viaggio tra le strade della Capitale andremo alla scoperta dei piatti tipici di Budapest che si possono gustare anche in piedi, magari passeggiando, o considerando il periodo, di fronte a una partita di calcio. Le strade della città, infatti, sono popolate da chioschetti che propongono street food comunque emblema della tradizione gastronomica locale, più o meno estrema sintesi di quello che si può gustare anche comodamente a tavola nella capitale ungherese.

Sia che siate tifosi o no, quindi, venite con noi in questo tour mangereccio della città.

euro 2020 budapest piatti tipici salsicce

I piatti tipici dello street food di Budapest: tra salsicce e pizze fritte

Light non è di sicuro la parola forte tra le strade di Budapest e, se siete a dieta, probabilmente dovrete mettervi l'anima in pace. Se avete uno stomaco delicato valutate bene se avvicinarvi a buona parte delle preparazioni locali che, in molti casi, prevedono l'uso di paprika. Si tratta di uno dei prodotti più diffusi e utilizzati in cucina, sia in versione dolce (csemege) sia in versione salata e piccantissima (csipos). Qui la paprika la si mangia cruda, la si conserva sottaceto, o più comunemente la si tritura in polvere per utilizzarla come spezia per condire i piatti locali.

Quello dello street food è un trend gastronomico che ha attecchito praticamente in ogni parte del mondo e Budapest non poteva sfuggire certo a questa tendenza. Dopo tutto questo parlare, se vi è venuta l'acquolina in bocca, andiamo quindi alla scoperta delle ricette tipiche della Capitale ungherese che si possono gustare durante le gare di Euro 2020.

 1. Sajtos roló

euro 2020 piatti tipici budapest cheese Rolls

Uno street food adatto per tutti i golosi che amino il formaggio. Il sajtos roll è infatti un rotolino di pasta sfoglia ripieno di una grande quantità di formaggio tagliato a striscioline. Dei bocconcini sfiziosi che, per comodità, in fase di ordinazione potete anche chiamare semplicemente cheese rolls.

 2. Pogácsa

euro 2020 piatti tipici budapest pogacsa

Sfoglie di farina, burro e formaggio che si preparano anche nel forno di casa. Una sorta di rustici che possono comprendere anche patate, cotica o prosciutto affumicato all’interno nell’impasto. In origine era un tipo di pane cotto nelle ceneri del camino e, solo successivamente, nel forno.

 3. Langos

euro 2020 piatti tipici budapest pizza fritta

Il langos è forse lo street food più caratteristico non solo di Budapest, ma dell'intera Ungheria. Provate a immaginarla come una sorta di pizza fritta (per gli amici di Napoli, di montanara), ricoperta solitamente da formaggio, aglio e panna acida (chiamata tejföl), il tutto aggiunto quando l'impasto è ancora caldo. Nonostante non sia una ricetta fresca e leggera, il langos dalla popolazione locale è consumato anche in estate. Oggi ne esistono principalmente due versioni: il kenyérlángos, a base di pasta di pane, e krumplilángos, con le patate bollite e schiacciate che rendono la pagnotta più soffice. Una ricetta che è stata introdotta nel Paese durante la dominazione turca nel XVI secolo, quindi è lecito pensare che la sua origine sia ancor più antica.

Oggi il langos lo si trova per le strade di Budapest per lo più fritto, sebbene nei primi secoli si usava cuocere il pane solamente in forno. Non sarà di certo ambasciatore del cibo dietetico, ma di sicuro è impossibile resistergli. Oggi è presente anche la versione dolce di questa ricetta, con cucchiaiate di crema al cioccolato o marmellate varie a condire il tutto.

 4. Kolbasz

euro 2020 piatti tipici budapest salsiccia

Una delle specialità più apprezzate e consumate dai locali: la salsiccia ungherese. Contiene diverse spezie e condimenti come paprika, sale, aglio e pepe nero. Le più diffuse sono a base di carne di maiale: affumicata e non, anche in versione piccante per i più arditi, a base di fegato e riso o, ancora, di sanguinaccio insaccato per gli amanti dei sapori più strong. Viene consumata praticamente a ogni ora del giorno: il kolbasz, infatti, non è raro che possa essere servita anche a colazione. Altro che cappuccino e cornetto…

5. Spiedini di salsiccia

euro 2020 spiedini salsiccia piatti tipici budapest

Un'altra versione in cui viene proposta la salsiccia ungherese. Dei veri e propri spiedini con la carne generalmente arrotolata e spesso accostata a patate o anche al pollo marinato, per rendere il tutto (come se ce ne fosse bisogno) più sostanzioso e abbondante. Accompagnato da una buona birra locale, può essere uno dei piatti più adatti per l'abbinamento cibo/calcio.

 6. Facile dire birra…

euro 2020 cosa bere budapest birre piatti tipici

A Budapest è possibile assaporare una vasta gamma di birre locali. Sono svariati i birrifici artigianali della Capitale ungherese, con un'offerta brassicola di prodotti più o meno forti pensati e realizzati per tutti i gusti. Ce ne sono di più leggere, di più fruttate (come la Keserű Méz, lager non filtrata) o amare (come la scura Black rose, 9% di gradazione alcolica), ma sappiate che per chiedere una birra a Budapest (e più in generale in Ungheria) ci sono vari termini per indicarne differenti tipologie. Non basterà, forse, pronunciare l'universale e generica beer per ordinare il boccale di birra che desiderate. Se volete essere più precisi è bene che impariate qualche termine più dettagliato: si va dal Sör per la classica birra spillata al Üveges Sör per la birra in bottiglia. Con Kézműves Sör ordinerete una birra artigianale mentre con una Barna Sör la birra alla spina. Volete una birra di frumento? Imparate a dire Buža Sör.