ingredienti
  • Per la pastella
  • Latte 150 ml • 42 kcal
  • Farina 00 80 gr • 36 kcal
  • Uova 1 • 380 kcal
  • Lievito istantaneo per torte salate 1/2 bustina
  • Sale fino 1 pizzico • 21 kcal
  • Per guarnire
  • Salmone affumicato 200 gr
  • Panna acida 100 gr • 193 kcal
  • Caviale q.b.
  • Aneto q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I blinis sono delle focaccine salate tipiche della cucina russa. Una sorta di pancake morbido e gonfio realizzato con farina di grano saraceno, latte, uovo, lievito e sale: nella nostra ricetta abbiamo utilizzato la farina 00, dal sapore più neutro. Una volta pronti, i blinis saranno arricchiti con panna acida, salmone affumicato, aneto e caviale, ma potete farcirli come più vi piace. Porterete così in tavola un antipasto sfizioso e originale che sorprenderà i vostri ospiti. In Russia, i blinis vengono preparati per segnare l'inizio della Quaresima, ma sono ottimi da gustare tutti l'anno. La loro nascita, però, risale ai tempi pagani: nel II secolo d.C., infatti, i blinis venivano mangiati durante la Maslenitsa, il festival del sole, che celebrava l'inizio della primavera: i blinis, tondi e dorati, rappresentavano il sole. Ma ecco come preparare queste piccole e deliziose frittelle russe.

Come preparare i blinis

Separate il tuorlo dall'albume. Mettete il tuorlo in una ciotola con il latte, aggiungete la farina e il lievito setacciati (1) e mescolate il tutto. Fate riposare la pastella per circa un'ora coperta con pellicola trasparente. Montate l'albume e neve e aggiungetelo alla pastella (2) con un pizzico di sale: amalgamatelo con movimenti dal basso verso l'alto, per evitare di smontare il composto, fino ad ottenere una pastella liscia (3).

Ungete una padellina antiaderente con poco olio e, non appena sarà ben calda, prelevate un mestolino di pastella e cominciate a cuocere i vostri blinis (4). Dopo due minuti girateli e fateli dorare anche dall'altro lato (5). Una volta pronti, sollevateli con una spatolina. Aggiungete la panna acida, il salmone affumicato tagliato a listarelle, l'aneto e un po' di caviale per completare. I vostri blinis sono pronti per essere serviti (6).

Consigli

Nella ricetta originale i blinis si preparano con la farina di grano saraceno, che ha però un sapore più rustico. La farina 00 donerà alle vostre frittelle russe un sapore più neutro: chi preferisce potrà fare anche un mix delle due farine.

Nella ricetta originale si utilizza il lievito di birra secco o in polvere, ma è possibile preparare i blinis anche senza lievito, utilizzando semplicemente del lievito istantaneo per torta salate, come nella nostra preparazione.

L'impasto dei blinis può essere arricchito con l'aggiunta di erbe aromatiche miste, per renderli ancora più saporiti. Inoltre potete sostituire il latte con panna fresca liquida, yogurt bianco o kefir.

Per quanto riguarda la farcitura, invece, potete sostituire la panna acida con il formaggio cremoso o con lo yogurt greco e sostituire il salmone con i gamberetti o il prosciutto cotto. Il caviale può essere sostituito, invece, con uova di lompo rosse o pepe rosa.

I blinis possono essere serviti anche come dolce a fine pasto: vi basterà accompagnarli con marmellata, crema di nocciole o come più vi piace.

Conservazione

Consumate i blinis subito dopo la preparazione. Se ne sconsiglia la conservazione.