ricetta

Empanadas: la ricetta dell’antipasto tipico argentino

Preparazione: 40 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: circa 15 empanadas
A cura di Ilaria Cappellacci
12
Immagine
ingredienti
Per l'Impasto
Farina 00
200 gr
Acqua
100 ml
Olio extravergine d’oliva
3 cucchiai
Sale
q.b.
Per il ripieno
uovo
1
Carne macinata di manzo
100 gr
Cipolla bianca
1/2
Scalogno
1
Peperone rosso
1/2
Cumino
1 cucchiaino
Paprica
1 cucchiaino
Peperoncino in polvere
1 pizzico
Olive verdi denocciolate
10
Sale
q.b.
olio extra vergine di oliva
q.b.

Le empanadas sono dei piccoli fagottini ripieni di carne macinata e spezie tipici del Sud America, in particolare dell'Argentina, e delle Filippine. Confezionate a forma di mezzaluna e poi fritte in olio bollente, vengono servite tradizionalmente durante le jaranas criollas, ovvero le feste creole, o gustate come classico street food. Il guscio delle empanadas, croccante e sottile, è una sorta di pasta brisée realizzata con farina, acqua e olio extravergine di oliva, talvolta sostituito con lo strutto.

Dopo aver steso l'impasto, si realizzano dei dischetti che vanno farciti e chiusi a mezzaluna. Come tutti i piatti tradizionali, ne esistono diverse versioni che variano di zona in zona: carne macinata, olive verdi, peperoni, spezie e uovo sodo come la ricetta che ti proponiamo oggi, ma si può aggiungere anche l'uvetta, per una nota agrodolce, oppure le patate che si cuociono a pezzettini insieme alla carne trita. Possono essere anche vegetariane oppure farcite con il pesce.

Per ottenere il tipico bordo pieghettato delle empanadas, chiamato repulgue, basta richiudere con le dita o con la punta di un coltello l'impasto su se stesso formando una sorta di cordoncino. Le empanadas si friggono in abbondante olio di semi oppure, per una variante più leggera, si possono cuocere in forno dopo averle spennellate con il tuorlo d'uovo.

Fragranti e irresistibili, sono perfette da offrire come antipasto in occasione di un buffet, una cena tra amici o una festa di compleanno. Scopri come prepararle alla perfezione seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare le empanadas

Lessa l'uovo 1.

Versa metà acqua nella ciotola con la farina 2.

Aggiungi l'olio extravergine di oliva 3 e un pizzico di sale.

Mescola e versa l'acqua rimasta 4.

Trasferisci l'impasto su una spianatoia e lavoralo con le mani fino a ottenere un impasto sodo ed elastico 5.

Forma una palla 6 e avvolgila con la pellicola trasparente. Lascia riposare per 30 minuti in un luogo fresco.

Occupati della preparazione del ripieno delle empanadas. Trita finemente la cipolla bianca e lo scalogno 7.

Dopo aver tagliato la calotta con il picciolo e lavato il peperone, taglialo prima a striscioline e poi a pezzetti molto piccoli 8.

Versa l'olio extravergine di oliva in una padella e unisci la cipolla e lo scalogno tritati 9. Fai appassire le verdure.

Aggiungi la carne macinata e mescola 10. Lascia cuocere a fiamma bassa finché la carne non cambia colore.

Unisci i peperoni 10. Lascia cuocere per 10 minuti e, se necessario, aggiungi un mestolo di acqua calda.

Quando i peperoni sono morbidi, aggiungi le olive verdi sminuzzate 11.

Insaporisci con il cumino 12.

Profuma con la paprica 13.

Aggiungi il peperoncino 14.

Mescola per far amalgamare le spezie con il resto degli ingredienti, aggiungi un mestolo di acqua e fai cuocere per altri 10 minuti finché il ripieno non è ben ritirato 15. Togli dal fuoco e lascia raffreddare.

Riprendi l'impasto delle empanadas e stendilo con un matterello 16.

Con un coppapasta del diametro di 8-10 cm ritaglia i dischi 17.

Con un cucchiaino metti il ripieno su ogni disco 18.

Aggiungi un pezzetto di uovo sodo 19.

Richiudi a mezzaluna 20.

Sigilla bene i bordi premendo con le dita 21.

Puoi piegare i bordi sia con le mani 22.

Oppure con la punta di un coltello 23.

Le empanadas sono pronte per essere fritte in abbondante olio di semi di arachidi 24.

Servi le empanadas ben calde 25.

Conservazione

Le empanadas vanno consumate subito, appena fritte, per gustarle al meglio, altrimenti vanno conservate chiuse in un sacchetto per alimenti per massimo 2 giorni. Possono essere scaldate all'occorrenza.

12
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
12